Cronoscalate e gare in salita, classifiche, foto, camera car, video, piloti, civm, tivm, cem, fia cup, cim, autostoriche

Cronoscalate CIVM
Cronoscalate TIVM Nord
Cronoscalate TIVM Sud
Coppa FIA (IHCC)
Cim Storiche
CEM Storiche (HHCC)
Storiche non titolate
Salite non titolate
Piloti cronoscalate
Prototipi auto da corsa
Video e camera car
Foto Cronoscalate
Newsletter
Motore di ricerca Cronoscalate
Nome Gara

Regione


Ricerca avanzata
Prossime cronoscalate
31-08-2014
20° GHD Ilirska Bistrica - EE
31-08-2014
3° Limabetone storica - PT
07-09-2014
44° Trofeo Vallecamonica - BS
14-09-2014
46° Catania Etna - CT
14-09-2014
42° Coppa del Cimino - VT
14-09-2014
52° Rieti Terminillo - Coppa Bruno Carotti - RI
21-09-2014
32° Pedavena Croce d'Aune - BL
stampa l'articolo - Cronoscalate
Camera Car Bisinelli 150 -

Camera Car Ennio Bisinelli

19-11-2007 - Un ricordo del fantastico pilota degli anni 90 Ennio Bisinelli

Mettiamo on  line un camera car  propostoci dall’amico Walter Gottardi che riguarda la  Levico-Vetriolo del 1993, Alla guida della Bmw M3 Ennio Bisinelli che in quella gara ottenne la vittoria in gruppo A ed un ottimo quarto posto assoluto. E’ un omaggio che Noi, assieme a
quanti hanno avuto modo di conoscere ed apprezzare questo pilota che un tumore ha portato prematuramente via, dedichiamo alla memoria di Bisinelli.
Chi, come noi (ne rimanemmo impressionati nel corso di una sua partecipazione alla Monte Erice),ha avuto modo di vederlo all’opera , ne ricorda la doti di pilota ed umane.
E, in poche righe redatte da chi gli è stato molto vicino (il figlio della compagna di Bisinelli)  vogliamo ripercorrere le tappe significative della sua intensa attività nel mondo delle cronoscalate.

“Se in questo momento mi trovo qui a scrivere in un sito che riguarda cronoscalate, penso che prima di tutto lo devo a lui, il mio grande idolo, colui che mi ha portato, con il suo grandissimo carisma, ad amare questo sport, e le persone che lo praticano alla follia.  Ennio per me è stato molto importante, perché prima di tutto mi ha insegnato dei valori, cose ormai per molti dimenticate, mi ha insegnato ad essere leale, sincero, ed insieme a non mollare mai; i stessi valori che lui interpretava al meglio nella vita e nel campo di gara. Lui era fatto così, era una persona che non si fermava di fronte a niente: se aveva un obbiettivo, nessuno, mai e poi mai sarebbe riuscito ad impedirgli di realizzarlo. A volte ci penso e ci ripenso, e mi chiedo come sarebbe stata la mia vita se ci fosse stato ancora lui, mi chiedo perché colui che aveva creato una persona così perbene ad un certo punto abbia deciso di toglierla via da questa vita che tanto gli era stata cara fino a quel momento. La cosa che mi rende felice, è che comunque grazie a tutti voi, il grande Ennio sta continuando a vivere, e lo farà sempre fino a quando ci saranno persone che lo porteranno sempre nei loro pensieri e nel loro cuore.  Raccontare le sue imprese (72 gare e 59 primi posti di cui venti tra il 1986 e il 1987 con una Golf gruppo .A 1600, nove nel 1989 con la Golf gr.A 2000 e trenta con la macchina che lo ha fatto diventare il Bisinelli che tutti noi oggi conosciamo, ovvero la sua fida M3, con cui abbinava una gradevole spettacolarità ad una imbarazzante efficacia rispetto al cronometro) potrebbe sembrare una cosa scontata. Tutti quelli che hanno avuto modo di conoscerlo hanno capito le doti di guida del pilota e penso che la cosa migliore sia guardare il suo camera-car che Cronoscalate.it, ( che ringrazio infinitamente per la possibilità che mi ha offerto di poter ricordare una persona a cui sono particolarmente legato) ha deciso di metter on line. E’ una gara a cui Bisinelli era molto legato. E il giorno dopo un quotidiano locale pubblicava il seguente articolo.

“Poker di Bisinelli"
Quattro gare, quattro vittorie, quattro record Il segreto? -Io non freno, gli altri sì-
Ennio Bisinelli ha fatto poker: quattro gare, quattro vittorie, quattro record, quarto posto assoluto nell'ultima gara, la Levico-Vetriolo, risultato quest'ultimo straordinario (prima vettura dietro gli "sport" dei mostri sacri) ed ottenuto con quel giusto pizzico d'azzardo che deve avere ogni giocatore che si rispetti. Se per Bisinelli "correre al di sopra delle possibilità sia tecniche che umane", come dice lui, è diventato una costante, quali sono i limiti? "Di certo, risponde Bisinelli, lì sto superando, ed è meglio che mi calmi. Ormai al di là di tutto la differenza è data da un fatto semplice: io non freno, gli altri sì."
Non è solo una battuta, ma è il frutto anche di una perfetta conoscenza dei limiti sia tecnici che umani che fanno di Ennio Bisinelli oltre al protagonista di questo avvio di campionato, anche il pilota da battere.


--> Guarda il video
- Cronoscalate.it
stampa l'articolo - Invia articolo ad un amico - Cronoscalate