7ª Cronoscalata Storica dello Spino

Ventriglia allo Spino e qualche rimpianto a Fasano per la Scuderia Vesuvio

di Ufficio Stampa Scuderia Vesuvio - 17 Maggio 2016
La Scuderia Vesuvio ha avuto in azioni numerosissimi piloti nel weekend del 14/15 Maggio.
Ventriglia allo Spino e qualche rimpianto a Fasano per la Scuderia Vesuvio

AGEROLA (Na) – Quasi tutti erano impegnati alla “59ª Coppa Selva di Fasano”, mentre alla 7ª Cronoscalata Storica de “Lo Spino” ha impressionato Gennaro Ventriglia, al ridosso dei vertici della classifica con la sua Fiat X1/9.
In Toscana, al terzo appuntamento con il CIVSA, Gennaro Ventriglia ha nuovamente sorpreso tutti compiendo due ottime manche di gara.
Il driver napoletano ha sfruttato al meglio la sua Fiat X1/9 curata dalla Dalmazia Motorsport ed ha chiuso al 8º posto della generale la prima salita, mentre ha addirittura conquistato il 3º posto nella seconda.
La somma dei tempi lo ha portato ad avere il 5º tempo assoluto che gli ha permesso di conquistare la vittoria di classe Silhouette 1600 ed il terzo posto nel 3º raggruppamento.
La “59ª Coppa Selva di Fasano” è stata invece segnata da un meteo ballerino, che continuamente cambiava le carte in tavola.
A vincere la seconda tappa del CIVM 2016 è stato il sardo Omar Magliona su Norma M20 Fc, che ha sopravanzato Domenico Cubeda su Osella PA 2000 ed il locale Francesco Leogrande in gara con la Lola della Cms Racing Cars.

Foto Weekend 15 Maggio 2

La Scuderia Vesuvio può essere soddisfatta delle prestazioni ottenute dai suoi portacolori.
Tommaso Carbone a bordo della sua Osella PA 2000 ha chiuso nella top ten assoluta, conquistando il 5º posto di classe E2SC 2000 e il 6º di gruppo.
Il locale Ivan Pezzolla si è invece dovuto accontentare della piazza d’onore sia nel Gruppo Racing Start sia nella classe RSTB 1.6, dopo un acceso duello con Oronzo Montanaro, entrambi su Mini Cooper JCW.
Sempre in Racing Start, positivo il debutto di Giovanni Loffredo su Honda Civic Type R, con la quale il pilota salernitano ha anche conquistato il successo di classe in gara 2, ma la somma dei tempi gli ha concesso solo il terzo gradino del podio di classe RS 2.0.
Seconda piazza, questa volta in classe E1 Italia>3000 per Pasquale Santoro, che con la sua Alfa Romeo 147 nulla ha potuto contro Roberto Di Giuseppe su Alfa Romeo 155 GTA.
Sempre in classe E1 Italia> 3000 chiude invece al 4º posto il veterano Giacomo Comegna, in gara con la Ford Escort Cosworth.
Dopo la sfortunata trasferta di Sarnano, Antonio Vassallo si riscatta in parte e porta la sua Citroen Saxo VTS curata da D’Antuono Engineering al terzo posto nell’agguerrita classe E1 Italia 1600.
Nella classe 2000 del Gruppo E1 Italia tanta sfortuna per Luigi Sambuco che, dopo la vittoria in gara 1, chiude al secondo posto con notevole ritardo in gara 2 a causa di un testacoda. La somma dei tempi non è quindi clemente e il campione 2015 di classe E1 Italia 2000 chiude in seconda posizione.
Vittoria invece in classe 1150 del gruppo E1 Italia per il giovane fasanese Leonardo Semeraro, sempre più a suo agio con la piccola ma scattante Fiat 127 Sport curata dalla SAMO Competition.
Soddisfacente il debutto in CIVM con la Porsche 997 per Mauro Gabriele, che conquista il terzo posto in classe Gt3>3000 ed il quinto nel gruppo GT.
Gradino più basso del podio anche per il siciliano Andrea Pace su Radical Prosport di 1000 cm3 nella classe E2SC 1000.
Franco Urti ci la sua Alfa Romeo 147 deve invece accontentarsi della seconda posizione in classe A2000 alle spalle di salvatore D’Amico su Renault Clio.
Tra le Autostoriche vittoria della classe silhouette 2000 periodo H2+1 per Ciro Riccio con Alfa Romeo GT Veloce curata dalla Catapano Corse.
Nell’avvincente gruppo le Bicilindriche vittoria sul filo dei centesimi per Domenico Morabito ai danni di Pasquale Coppola.
Antonio Ferragina con la Fiat 500 chiude al 3º posto nonostante due manche quasi perfette.
Sempre in VBC gruppo 5 Onofrio Criscuolo, all’esordio in salita con la Fiat 500, chiude al 7º posto e mette insieme tanta esperienza utile per i prossimi appuntamenti.
Nel gruppo 2 invece terza piazza per Ezio Ferragina su Fiat 126.
Medaglia Matteo si è ritirato per un’uscita di strada mentre Giancarlo Vuolo ha avuto delle noie meccaniche.
Anche Alfano Luigi è stato costretto al ritiro dopo la prima manche di gara.
L’appuntamento con il CIVM è per il weekend del 29 maggio alla Verzegnis Sella Chianzutan, mentre lo stesso fine settimana ci sarà un nuovo appuntamento del CIVSA alla Coppa della Consuma.

Le gare del Weekend

Cerca un Calendario in Archivio

Ultime Notizie

Simone Faggioli si prende la 76ª Course de Côte de Saint Ursanne a suon di record 76ª Course de Côte de Saint Ursanne

Simone Faggioli si prende la 76ª Course de Côte de Saint Ursanne a suon di record

A Simone Faggioli le prove della  76ª Course de Côte de Saint Ursanne 76ª Course de Côte de Saint Ursanne

A Simone Faggioli le prove della 76ª Course de Côte de Saint Ursanne

Al 54° Trofeo Luigi Fagioli l’esordio della Golf GTI TCR 54° Trofeo Luigi Fagioli

Al 54° Trofeo Luigi Fagioli l’esordio della Golf GTI TCR

Giornata di verifiche alla  76ª Course de Côte de Saint Ursanne 76ª Course de Côte de Saint Ursanne

Giornata di verifiche alla 76ª Course de Côte de Saint Ursanne