Altro

Stella Alpina 2018: al via l’edizione numero 33 della rievocazione storica!

di Ufficio Stampa - 4 Luglio 2018
Stella Alpina 2018: al via l’edizione numero 33 della rievocazione storica!

6-8 luglio 2018: queste le date della Stella Alpina, che quest’anno presenta la 33ª rievocazione storica. Tante le novità 2018, tra tutte la più rilevante è la permanenza in quota a Moena, fata delle Dolomiti e il percorso sui più bei passi dolomitici. La Stella Alpina fa parte del Trofeo “Superclassiche” ACI che viene attribuito alle più importanti manifestazioni per auto d’epoca in Italia.
La nuova edizione Stella Alpina si svolgerà dal al 6 all’8 luglio con tre avvincenti giornate di guida interamente sui percorsi più panoramici delle Dolomiti e sui più adrenalinici passi alpini. Per 2018 l’organizzazione ha voluto di creare un’edizione davvero speciale, portando gli equipaggi in quota sulle strade più belle e impegnative delle dolomiti.
Natura meravigliosa, strade bellissime con curve e tornanti impegnativi, 99 sfidanti prove a cronometro e 6 prove di media, ospitalità a Moena, pranzi e cene in quota. Questi gli ingredienti per quella che si prospetta come un’edizione davvero speciale, creata con cura da Scuderia Trentina in collaborazione con il Team di Canossa Events.
Stella Alpina è parte del nuovo Trofeo Italiano “SuperClassiche”, promosso da ACI Sport e riservato solo a 7 tra le più importanti gare di regolarità in Italia.
L’evento partirà venerdì 6 luglio dal centro di Trento, quando le 70 meravigliose auto storiche, dopo essere state presentate al pubblico, si dirigeranno verso la Val di Fassa fino a Moena, dove gli equipaggi pernotteranno per tutta la gara.
Il sabato si gareggerà in uno scenario spettacolare sulle strade più belle delle Dolomiti, salendo su ben sette passi alpini.
La domenica si attraverseranno la Val di Fiemme e le strade della Valle dell’Adige per giungere a Trento, dove si svolgerà la cerimonia di premiazione nella sede delle Cantine Ferrari.
Anche quest’anno, grazie alla partnership con Digitech, le prove a cronometro saranno caricate su Ibora, applicazione che si può scaricare gratuitamente dal web La gara giorno per giorno:
Giovedì 5 luglio dalle 14.30 alle 18.30 ci sarà un piccolo anticipo di gara: l’organizzazione ha infatti previsto un corso di regolarità per i primi equipaggi che si iscriveranno, tenuto da un personaggio d’eccezione: Giordano Mozzi, pluripremiato campione italiano e vincitore, tra l’altro, per 3 volte della Stella Alpina e per ben 2 volte della Mille Miglia.
La gara partirà Venerdì 6 luglio: dopo le verifiche e la punzonatura delle auto presso le Cantine Ferrari, gli equipaggi si raduneranno a partire dalle 15.30 nel cuore di Trento, dove tutte le auto verranno presentate al pubblico.
Alle 16.00 il via alla gara: con la prima tappa che, dopo un controllo timbro a Sover, condurrà gli equipaggi verso i passi Lavazè, Costalunga e la Val di Fassa.
L’arrivo della prima tappa è previsto per le 19.30 a Sen Jan – Pozza di Fassa, con una coinvolgente festa di benvenuto organizzata in collaborazione con l’APT locale.
Dopo la cena gli equipaggi si dirigeranno a Moena, dove pernotteranno nei migliori hotel.
Sabato 7 si gareggerà nel cuore delle Dolomiti. Il percorso attraverserà infatti ben 7 passi dolomitici, tra cui i passi Pordoi, Campolongo, Gardena, Sella, Fedaia e Valles. Sono previste soste con una calorosa accoglienza a Corvara, Canazei e Agordo, mentre il pranzo è previsto sul lago di Alleghe.
Dopo l’arrivo a Moena, fissato per le 18.30, la serata sarà davvero speciale, con la spettacolare cena in quota allo Chalet Valbona.
Domenica 8 gli equipaggi si sfideranno per le ultime prove. La partenza della terza tappa sarà alle 9 da Vigo di Fassa. Da qui si attraverserà la Val di Fiemme verso Predazzo, Cavalese, Egna, il Passo Lugano, e la strada del vino della valle dell’Adige e Lavis, dove ci sarà l’ultimo controllo orario e l’aperitivo conclusivo. La gara terminerà presso la sede delle Cantine Ferrari, dove si svolgeranno il pranzo e la cerimonia di premiazione.
Quello della Stella alpina è un progetto di grande respiro internazionale, reso possibile anche dal fondamentale contributo degli sponsor, in particolare Azimut Wealth Management, cui sarà dedicato anche uno sfidante Trofeo, Cuervo y Sobrinos, che segnerà il tempo della gara, Cantine Ferrari, che regalerà i più bei brindisi, Banca Galileo, Fassi, Tridentum Concessionaria Maserati, Zuccari e Gare d’Epoca preziosa sostenitrice della gara.
Il Tributo al Cavallino
Visto il successo dello scorso anno, è prevista una Classifica dedicata alle Ferrari moderne, quale tributo al Cavallino Rampante, che competeranno sugli stessi percorsi e nelle medesime prove. Stella Alpina è inserita nel calendario del Trofeo Regolarità del Ferrari Club Italia.
Un po’ di storia
La Stella Alpina nacque da un’idea di Giovanni Canestrini, mitico giornalista del settore dell’automobile, di origini trentine. Canestrini pensò ad una gara “ideale” con fulcro in un’unica città del Trentino per maggiore comodità dei partecipanti e della stampa, che battezzò Quadrifoglio Alpino, poiché la pensava in quattro tappe con centro a Merano.
In realtà la prima edizione del 1947si svolse con fulcro a Trento, grazie anche al sostegno e all’entusiasmo del Conte Sigismondo Manci, allora presidente dell’ACI, che rielaborò la prima idea di Canestrini. Il nome scelto fu da subito Stella Alpina, anche per ricordare le montagne del Trentino.
All’inizio la Stella Alpina, come le altre gare dell’epoca, nacque come gara di velocità, con la peculiarità di avere prove adrenaliniche anche in discesa. Alla prima edizione, che vide in gara 51 concorrenti, il via fu dato nientemeno che da Tazio Nuvolari.
Dopo anni di successi, grazie anche alla partecipazione dei più grandi piloti dell’epoca, nel 1957 la storia della Stella Alpina si ferma, come quella di tutte le gare automobilistiche di velocità su strada.
Riprenderà come gara di regolarità per auto storiche nel 1984. In questo anno infatti la Scuderia Trentina decise di ricordare l’importante manifestazione organizzando una rievocazione storica, consistente in una gara di regolarità. Il cammino è proseguito fino a quest’anno, quando dal 6 all’8 luglio 2018, si svolgerà la 33° rievocazione.
Vi aspettiamo quindi tutti dal 6 all’8 luglio, per vivere insieme un’edizione da record.

PROGRAMMA STELLA ALPINA
6-8 LUGLIO 2018
Giovedì 5 luglio
14.30-18.30 Corso di regolarità su prenotazione tenuto da Giordano Mozzi Ritrovo al park dello Chalet Rocce Rosse (Trento)
Venerdì 6 luglio – 110 km circa
12.00-15.00 Accredito e verifiche presso Cantine Ferrari, Trento dalle 15.30 Presentazione delle vetture al pubblico
16.00 Partenza della prima tappa verso i passi Lavazè, Costalunga e la Val di Fassa
17.30 Accoglienza e Controllo Timbro a Sover
19.30 Arrivo della prima tappa a Sén Jan – Pozza di Fassa e festa di benvenuto con gruppi folcloristici locali
20.00 Cena a Sén Jan – Pozza di Fassa Moena Pernottamento nei migliori Hotel a Moena, Fata delle Dolomiti
Sabato 7 luglio – 240 km circa
9.00 Partenza della seconda tappa dal centro storico di Moena Nel cuore delle Dolomiti. Il percorso attraverserà ben 7 passi dolomitici, tra cui i passi Pordoi, Campolongo, Gardena, Sella, Fedaia e Valles
10.40 Accoglienza e Controllo Timbro a Corvara
11.50 Accoglienza e Controllo Timbro a Canazei
13.00 Pranzo sul lago di Alleghe
15.40 Accoglienza e Controllo Timbro ad Agordo
18.30 Arrivo della seconda tappa a Moena
20.30 Cena in quota allo Chalet Valbona –.– Pernottamento nei migliori Hotel di Moena
Domenica 8 luglio – 110 km circa
9.00 Partenza della terza tappa da Vigo di Fassa Attraverso la Val di Fiemme: verso Predazzo, Cavalese, il Passo Lugano, la strada del vino della valle dell’Adige e Lavis.
10.10 Accoglienza e Controllo Timbro a Cavalese
11.10 Accoglienza e Controllo Timbro a Egna
12.15 Arrivo della terza tappa a Lavis e aperitivo di benvenuto
13.00 Pranzo conclusivo e premiazioni presso Cantine Ferrari, Trento

Cerca un Calendario in Archivio
Altre Notizie

A Trapani il primo ritrovo delle Scuderie Ferrari Club di tutta la Sicilia

Paolo Andreucci e Anna Andreussi al via del Rally “Il Ciocchetto”

Novità 2020: al via il nuovo Campionato Club ACI Karting

Caschi d’Oro Autosprint e Volanti ACI: domani a Milano le celebrazioni per la stagione 2019