17ª Cronoscalata del Reventino

Simone Faggioli è Campione Italiano 2015

di Ufficio Stampa - 7 Settembre 2015
Al Reventino Faggioli conquista il podio e il campionato con una prestazione davvero incredibile
Simone Faggioli è Campione Italiano 2015

Lamezia Terme (CZ) – Ad una gara dal termine del CIVM Faggioli si laurea per l’undicesima volta in carriera Campione Italiano Assoluto Velocità Montagna e lo fa con una performance che lascerà sicuramente un segno nella memoria di molti. Il pilota fiorentino della Sport Made in Italy, a bordo della sua Norma M20 FC gommata Pirelli e motorizzata Zytek by Armaroli, ha infatti regalato domenica uno spettacolo incredibile ed un nuovo importante record del tracciato, abbassando di circa 4 secondi il precedente, segnato lo scorso anno.
I risultati delle due manche di prova il sabato avevano rivelato alcune difficoltà per Faggioli nel trovare il set up migliore nell’affrontare una gara così particolare. Poi un grande lavoro di squadra tra Simone, il team, Norma e Pirelli, hanno dato al toscano la possibilità di avere un mezzo in perfette condizioni e che lo ha portato la domenica in gara 1 a segnare il nuovo record del percorso con il tempo straordinario di 2’32”30, davanti al secondo classificato, Christian Merli su Osella FA30 RPE, con un gap di 2”70. Una performance, quella di Faggioli, che ha fatto sobbalzare tutti, sbaragliando le più rosee aspettative di quanti hanno seguito la gara, e perfino le sue. Questa importante prestazione ha consentito a Faggioli di conquistare matematicamente il titolo di Campione Italiano Assoluto Velocità Montagna, ma nonostante ciò egli ha voluto imporsi anche in gara 2 per concludere al meglio un’annata spettacolare. Il titolo italiano conquistato questo week end va infatti ad affiancare quello europeo conquistato la scorsa settimana in Slovenia. Faggioli mette all’attivo così ben 11 titoli italiani ed 8 titoli europei.

reventino premiazione

Simone all’arrivo è raggiante: “Non potevo chiedere di meglio! Un tempo che nemmeno io mi aspettavo. In prova abbiamo avuto qualche difficoltà, ma le due manche del sabato ci hanno permesso di testare e lavorare intensamente per ottenere il risultato di oggi, che considero straordinario. Norma ha lavorato a stretto contatto con noi e con il team abbiamo preparato una macchina perfetta. Le gomme Pirelli, poi, hanno fatto la differenza. Sono contento, anche per tutti i tifosi, i ragazzi del team e gli amici che alla discesa di gara 1 hanno gioito con me. Gli sforzi sono stati ripagati e questo è molto importante. Un grazie davvero sincero a Pirelli che ha riposto fiducia in me e che mi ha dato pneumatici altamente competitivi e a Norma per il lavoro che portiamo avanti con intensa collaborazione. Voglio dedicare questa vittoria all’associazione ForSte, che sostengo da anni, e a Stefano, un giovane fan e un amico che mi manca e nel cui nome è stata fondata l’associazione.”

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Stefano Peroni su Martini Mk32 vince la 2ª Coppa Faro Pesaro 2ª Coppa Faro

Stefano Peroni su Martini Mk32 vince la 2ª Coppa Faro Pesaro

A Pesaro motori accesi per la Coppa Faro, ultima prova del CIVSA 2019 2ª Coppa Faro

A Pesaro motori accesi per la Coppa Faro, ultima prova del CIVSA 2019

La 2ª Coppa Faro esordisce nel Tricolore Salita Autostoriche 2ª Coppa Faro

La 2ª Coppa Faro esordisce nel Tricolore Salita Autostoriche

Liber e Mössler non hanno rivali. La Cividale-Castelmonte è loro 42ª Cividale Castelmonte

Liber e Mössler non hanno rivali. La Cividale-Castelmonte è loro