Sette piloti Speed Motor al volante di prototipi e formula in gara alla 55ª Rieti Terminillo

MICHELE FATTORINI SU OSELLA FA 30 FRA I “PAPABILI” ALL’ASSOLUTO. SFIDA FRA I TUDERTI ROMANO FORTUNATI E ALESSANDRO ALCIDI CON LE “OSELLINE”
Sette piloti Speed Motor al volante di prototipi e formula in gara alla 55ª Rieti Terminillo

Scuderia Speed Motor al via con sette piloti nella 55esima edizione della Rieti-Terminillo, 53esima Coppa Bruno Carotti, cronoscalata valevole per il trofeo italiano di velocità in montagna – zona Nord – che si disputerà sabato 14 e domenica 15 luglio sul secondo tracciato più lungo d’Italia dopo quello della Trento-Bondone: 13 chilometri e 450 metri abbastanza veloci con una sola chicane, 53 curve e 4 tornanti. Michele Fattorini è senza dubbio l’uomo più atteso dopo l’ottima prestazione dello scorso 1° luglio proprio al Bondone, dove si è classificato secondo dietro Christian Merli: la sua Osella Fa 30 Zytek (classe 3000 del gruppo E2-SS) ha risposto al meglio nella salita domenicale e a Rieti il 28enne di Porano è il candidato principale alla vittoria assoluta. Peraltro, l’ascesa al Terminillo costituirà anche l’occasione giusta per trovare ulteriore affiatamento con la vettura, in vista del successivo appuntamento di campionato a Morano Calabro. Avversario diretto di classe è il campano Angelo Marino, esordiente con la Speed Motor al volante della Lola B99/50 Zytek. Sempre nella E2-SS, sarà poi presente Damiano Manni con la Mygale M09 Formula, che può puntare alla vittoria nella classe 2000. Al volante dei prototipi anche gli altri portacolori del team di Tiziano Brunetti. Nel gruppo E2-SC, si registra il gradito rientro del sardo Sergio Farris su Osella Pa 2000, mentre in classe 1000 è derby tutto tuderte fra le Osella Pa 21 Jrb di Romano Fortunati e di Alessandro Alcidi. Il primo torna in gara a distanza di un mese dallo Spino, il secondo ha già guidato l’Osellina ad Ascoli Piceno, piazzandosi al terzo posto dietro i grandi dominatori, Achille Lombardi e Ivan Pezzolla. Infine, un portacolori anche nella CN: è Adolfo Bottura, reduce dal trionfo nella gara delle auto storiche alla Trento-Bondone, che però si concentra di nuovo sulle moderne con la sua Ligier Js 51 con l’auspicio di centrare un risultato importante. Dopo le verifiche amministrative e tecniche, nel pomeriggio di venerdì 13 luglio, quella di sabato 14 sarà giornata di prove ufficiali con due ricognizioni a partire dalle 10; domenica 15 alle ore 11 verrà dato il via alla gara, che prevede un’unica salita.

Ufficio stampa - 12 luglio 2018
Condividi su

Prossime gare in Calendario

Cerca un Calendario in Archivio