Cronoscalate e gare in salita, classifiche, foto, camera car, video, piloti, civm, tivm, cem, fia cup, cim, autostoriche

Cronoscalate CIVM
Cronoscalate TIVM Nord
Cronoscalate TIVM Sud
Coppa FIA (IHCC)
Cim Storiche
CEM Storiche (HHCC)
Storiche non titolate
Salite non titolate
Piloti cronoscalate
Prototipi auto da corsa
Video e camera car
Foto Cronoscalate
Newsletter
Motore di ricerca Cronoscalate
Nome Gara

Regione


Ricerca avanzata
31-08-2014
20° GHD Ilirska Bistrica - EE
31-08-2014
3° Limabetone storica - PT
Prossime cronoscalate
07-09-2014
44° Trofeo Vallecamonica - BS
__DDD__
46° Catania Etna - CT
14-09-2014
42° Coppa del Cimino - VT
14-09-2014
52° Rieti Terminillo - Coppa Bruno Carotti - RI
21-09-2014
32° Pedavena Croce d'Aune - BL
21-09-2014
33° Buzetski Dani (HR) - EE
28-09-2014
35° Coppa del Chianti Classico - SI

51ª Coppa Nissena - Caltanissetta - 25-11-2005
Validità:

51° Coppa Nissena -
Caltanissetta - (CL) - (Sicilia) -

Organizzatore: AC Caltanissetta

A ZARDO LA NISSENA E IL CAMPIONATO ITALIANO PROTOTIPI

Denny Zardo, Osella PA 21 S Honda, si aggiudica la 51░ edizione della Coppa Nissena, classica siciliana a chiusura del Campionato italiano VelocitÓ Montagna. Sul traguardo di Caltanissetta il trevigiano vince la gara con il tempo di 3'51"71 alla media di 151,500 chilometri orari battendo il ragusano Giovanni Cassibba, Osella PA 20 S Bmw, laureandosi campione italiano della categoria prototipi.

Termina al terzo posto in gara il calabrese Rosario Iaquinta, Osella PA 21 S Honda, secondo della classe duemila quindi vicecampione italiano di categoria. Quarto Carmelo Scaramozzino e quinto assoluto alla Nissena il siciliano Luigi Bruccoleri con la Osella PA 21 S Honda, conquistando i punti per salire sul  terzo gradino del podio tricolore prototipi.

Il napoletano Piero Nappi vince la gara siciliana del gran Turismo e porta il primo titolo tricolore alla Ferrari 550 Maranello aggiudicandosi lo scudetto del GTM, Ŕ l'abruzzese Roberto di Giuseppe il nuovo campione italiano della E 1 Italia piazzandosi con la Alfa 155 Gta al secondo posto nel ultimo round stagionale vinto da Marco Jacoangeli su Bmw 320 I, quindi secondo di campionato.
L'altoatesino Rudi Bicciato bissa il titolo della Gruppo A conquistato lo scorso, rivinto quest'anno con la Mitsubishi Lancer vincendo anche la gara siciliana imitato da Lino Vardanega campione del Gruppo N con la Bmw M3. Caltanissetta (CL), 25 settembre 2005 ­ Che gara! Con una seconda manche superlativa Denny Zardo supera Giovanni Cassibba sul traguardo e vince la 51░ edizione della Coppa Nissena, diventando il nuovo campione italiano VelocitÓ Montagna. Il trevigiano con la Osella PA 21 S Honda (gommata Avon) della Villorba Corse totalizzando il tempo di 3'51"71 Ŕ primo con 2"42 sul ragusano Cassibba, in gara con una Osella Bmw di tremila di cilindrata, e difendendosi dall'attacco di Rosario Iaquinta, giunto terzo assoluto nella classifica generale risultando comunque secondo tra le duemila con l'Osella Honda (gommata Marangoni) della Dalmazia Motorsport. Dopo un'ottima prima salita il calabrese si disunisce nella seconda, peggiorando il suo personale ed accusando un ritardo totale di 3"44 dal vincitore. Sfortunato il reggino Carmelo Scaramozzino che, partito dal miglior tempo nelle prove, accusa troppo ritardo nella prima salita, per una foratura accusata con la Breda Bmw (tremila cc), senza riuscire a recuperare nella seconda nonostante un ottimo secondo scratch di manche a due secondi e quarantanove e che gli consente di rimontare sino alla quarta piazza assoluta di gara. Ha letteralmente tirato fuori gli artigli il ventenne favarese Luigi Bruccoleri, riuscendo a sopperire con grinta alla scivolositÓ del posteriore della sua Osella Honda e piazzarsi al quinto posto in gara portandosi sul terzo gradino del podio tricolore alle spalle di Iaquinta e Zardo.
Corona il sogno di anni di inseguimenti Roberto Di Giuseppe conquistando l'agognato e meritato il titolo tricolore della E 1 Italia. L'abruzzese Ŕ giunto secondo in gara con la Alfa 155 Gta dietro per 18"63 al romano Marco Jacoangeli, Bmw 320 I, unico vero e sfortunato antagonista del neo campione giunto secondo nella serie tricolore. Al primo anno al volante di una Ferrari 550 Maranello il napoletano Piero Nappi vince autoritariamente il campione Italiano Gran Turismo Montagna. Non ha rivali neppure in questa ultima gara della stagione il forte gentleman partenopeo, primeggiando in categoria e risultando ottavo assoluto con il tempo di 4'07"50. Alle sue spalle neppure sulla strada trova conclusione il duello tra Marco Gramenzi, Chrysler Viper, e Leo Isolani con la Ferrari 360 N Gt che si dividono l'affermazione di manche e totalizzano il medesimo tempo di 4'16"27 al secondo posto finale. Terzo tempo per il romano Stefano Pierdomenico, Ferrari 360 Modena, 4'35"89. Rudi Bicciato conferma il miglior tempo della prima salita e vince con un ottimo 2'16"61 totalizzando il tempo 4'34"81 vincendo il gruppo A e confermando il titolo tricolore di categoria. Anche Lino Vardanega festeggia l'affermazione nel tricolore vincendo il Gruppo N alla Nissena. Con un buon tempo, finale di 4'36"79 piega, facilmente visto la differenza prestazionale della Bmw M3 del trevigiano sulla Renault Clio del siciliano Salvatore d'Amico, con nove secondi e 48. Prima manche di gara: L'asfalto Ŕ rovente anche se la temperatura ambientale Ŕ tipicamente di fine estate. A scaldare il bitume Ŕ il duello che si Ŕ scatenato sin dalle prove di ieri, in palio la corona tricolore tra i prototipi, quella per tra le supercars della E 1Italia quindi quella per le vetture gran turismo. Il primo round del mattino Ŕ di alto livello assoluto, con tre piloti a scendere sotto il limite dei 1'57". Giovanni Cassibba sugli scudi a migliorarsi rispetto alle prove in una gara dove Ŕ sempre stato un osso duro per tutti,
pronto a ribadire il fattore campo. Sui quattromila e novecento metri del tracciato nisseno il ragusano mette la Osella PA 20 Bmw (CN4) della scuderia Ateneo davanti a tutti, 1'56"13 il suo rilievo mettendosi alle spalle il trevigiano Denny Zardo, di soli cinque decimi una inezia che gli permette di contenere l'attacco di Rosario Iaquinta. Zardo ammette quanto sia difficile andar forte alla Nissena, commentando un leggero errore commesso allargando la traiettoria nelle ultime curve della salita, ma non Ŕ perfetto nell'azioneneppure il rivale calabrese, che sente scivolare la Osella di Dalmazia nelle prime pieghe dopo la partenza e "prende" 1 decimo e sette dal trevigiano. Con Cassibba primo, Zardo secondo e Iaquinta terzo Ŕ quarto assoluto il reggino Carmelo Scaramozzino che fora la gomma posteriore destra della Breda Bmw, dopo essere stato fatto riallineare per una seconda partenza a seguito dell'uscita di Antonino Loddo con la Osella. Quinto nella generale, a 2"57 dal leader provvisorio, Ŕ l'atteso trapanese Andrea Raiti, terzo della graduatoria della classe duemila, quindi del CIVM, in gran lotta con il bavarese Luigi Bruccoleri. Piero Nappi, pur salendo con le gomme utilizzate nelle prove di ieri, "alza" il suo tempo e con 2'04"29 veleggia verso l'affermazione in gara ed il titolo tricolore della GTM, dove Ŕ lotta a coltello tra un Leo Isolani in gran spolvero, e gomme Pirelli del tutto innovative, con la sua Ferrari 360 N GT, secondo a 3"7 dal primo e sorprendentemente davanti di 1"9 a Marco Gramenzi con la Chrysler Viper. Quarto il romano Stefano Pierdomenico con la Ferrari 360 Modena. Ruoli rispettati nella E 1 Italia con Marco Jacoangeli a far da lepre e attaccare un serafico Roberto di Giuseppe, tranquillo a controllare intravedendo il titolo a portata di mano. Rudi Bicciato guida il gruppo A, su Michele Giarrata, ed in Gruppo N Lino Vardanega rifila quasi cinque secondi a Salvatore D'amico con la Renault Clio.

Classifica di gara

1. Zardo (Osella PA 21 S Honda) in 3'51"71 alla media di 151,500 Km/h; 2. Cassibba (Osella PA 20 S Honda) a 2"42; 3. Iaquinta (Osella PA 21 S Honda) a 3"44; 4. Scaramozzino (Breda Bmw) 4'12 ; 5. Bruccoleri (Osella PA 21 S Honda) a 5"06; 6. Raiti (Osella PA 21 S Honda) a 5'63; 7. Romano (Osella PA 21 S Honda) a 7"66; 8. Nappi (Ferrari 550 Maranello) a 15"79; 9. Scola (Osella PA 21 S Honda) a 21"56; 10. Jacoangeli (Bmw 320 I) a 23"81.


Classifiche di campionato

Gruppo N: 1. Vardanega 171; 2. Tosini (u)  141; 3. Ragazzi 93,5; 4. D'Amico 78; 5. Giannoccaro 72,5.

Gruppo A: 1. Bicciato 172; 2. Spadafora 130; 3. Marozzi 84,5 4. Picchi 72,5; 5. Pancotti 66.

Gruppo GTM: 1. Nappi 156; 2. Gramenzi 139; 3. Isolani 136; 4. Pierdomenico 98,5; 5. Putelli 82,5.

Gruppo E 1 Italia: 1. Di Giuseppe 164; 2. Jacoangeli 149,5; 3. Molinaro 96,5; 4. Leonardi 88,5; 5. Giuliani 72,5;

Gruppo Prototipi: 1. Zardo 153; 2. Iaquinta 143; 3. Bruccoleri 78; 4. Irlando 71,5; 5. Faggioli 61,5.

Comunicati Acisport Csai
Comunicati Ufficiali gara
Notizie, articoli e interviste sulla gara
Rudy Bicciato- 25-09-2005
Enzo Branda- 25-09-2005
Luigi Bruccoleri- 25-09-2005
Roberto Di Giuseppe- 25-09-2005
Marco Gramenzi- 25-09-2005

 
            Condividi su Facebook