Scuderie

Project Team alla volta della 35ª Coppa Val d’Anapo – Sortino

di Daniele Fulco - 3 Maggio 2019
TRA NOVITÀ E CONFERME, BEN DIECI I PORTACOLORI SCHIERATI AL VIA DELLA CLASSICA CRONOSCALATA ARETUSEA, VALIDA PER IL TIVM SUD E PER LA SERIE REGIONALE DI SPECIALITÀ PER AUTO MODERNE E STORICHE
Project Team alla volta della 35ª Coppa Val d’Anapo – Sortino

Sortino (Sr) – Fervono i preparativi in casa Project Team, in vista della 35ª Coppa Val d’Anapo – Sortino, appuntamento valido per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) girone Sud e apertura del Campionato Siciliano Velocità Salita per auto moderne e storiche, in programma il prossimo fine settimana nel Siracusano. Per l’occasione, saranno ben dieci i “portabandiera” della scuderia presieduta da Luigi Bruccoleri che si cimenteranno lungo gli impegnativi 5750 metri del tracciato, ricavato sulla SP 28 che condurrà alle porte del comune di Sortino.

Tre le file del sodalizio, da registrare innanzitutto due new entry di rilievo. Reduce da un più che soddisfacente 2018 (archiviato con il duplice successo conseguito nella “E2SS/1000” tanto nel “Trofeo” di zona quanto nel “Regionale”), Antonino “Ninni” Rotolo sarà atteso all’esordio con l’Osella PA21 Junior motorizzata Suzuki, seguita da Filippo Indovina, dopo un triennio trascorso al volante della Gloria C8P. Nuovi stimoli per il talentuoso “scalatore” di Termini Imerese, chiamato a confrontarsi, passo dopo passo, con una nuova e agguerrita classe, ovvero la E2SC/1400. Passaggio di categoria e ulteriori sfide, altresì, per l’altro neo portacolori Adriano Scammacca, già vincitore la scorsa stagione del Gruppo Racing Start Plus nel TIVM Sud con la Renault Clio. Per il pilota originario di Lentini, infatti, al debutto tra le “CN” con l’Osella PA21 Evo Honda della Catapano Corse, si tratterà di una sorta di gara test volta ad annotare le prime indicazioni utili per programmare al meglio il prosieguo del 2019.

Adriano Scammacca

Impegno tra i prototipi anche per il locale Lorenzo Sardo che, su Osella PA21 JrB del team Puglia, vorrà dire la sua sulle strade di casa. Prima uscita stagionale anche per Angelo Guzzetta. Già protagonista indiscusso in Gruppo A nella scorsa annata corsaiola nonché quinto assoluto nell’edizione 2018 della cronoscalata aretusea, il veloce conduttore etneo sarà nuovamente in lizza con la Peugeot 106 curata dalla Ferrara Motors ma in configurazione “E1 Italia/1600”; sarà della partita anche il fratello Salvo, sempre su Renault Clio Rs (aggiornata per l’occasione) e in cerca di conferme tra le RS/Plus. Lo schieramento delle “moderne” sarà completato da Fabio Caponetto (Fiat Punto HGT) e da Salvatore Baratta (Renault Clio Williams).

Nella competizione riservata ai modelli d’antan, invece, occhi puntati su Massimo Vitale (Peugeot 205 Rally) e sul noto musicista Corrado Sillitti (Alfa Romeo 75 3000 V6), iscritti nel 4° Raggruppamento; nel “Secondo”, infine, rientro per il gentleman driver Quintino Gianfilippo (Alfa Romeo Gt). La manifestazione, una volta completate le verifiche tecnico-sportive del venerdì, entrerà nel vivo sabato 4 maggio con la disputa di due salite di ricognizione; l’indomani, lo start di altrettante manche ufficiali che delineeranno la classifica finale.

Le gare del Weekend

Cerca un Calendario in Archivio

Ultime Notizie

The Doctor mette nel mirino il podio del Trofeo Fagioli

Elite Motorsport porta la Golf GTI TCR all’esordio in salita a Gubbio

Ac Racing a Gubbio per eccellere

Sono due i piloti Speed Motor delle storiche impegnati nel 54° Trofeo Luigi Fagioli