22ª GHD Ilirska Bistrica

Presentata in Slovenia la 22ª GHD Ilirska Bistrica penultima gara del CEM 2016

di Redazione - 30 Agosto 2016
Presentata in Slovenia la 22ª GHD Ilirska Bistrica undicesima e penultima gara del CEM2016
Presentata in Slovenia la 22ª GHD Ilirska Bistrica penultima gara del CEM 2016

Si svolgerà in Slovenia a Ilirska Bistrica la prossima, undicesima e penultima, gara dell’European Hill Climb Championship 2016. Il comune di Ilirska Bistrica si trova sul confine con la Croazia, tra Rijeka (Fiume), Trieste e Lubiana.
Il percorso di 5010 metri, con una pendenza media del 4,2%, parte dall’altitudine di 401 metri di Ilirska Bistrica per arrivare ai 601 metri di Šembije. Nelle parti più veloci saranno posizionate tre chicane di rallentamento, quest’anno poste in maniera ortogonale (secondo disposizioni FIA) per aumentare la sicurezza del percorso.
Come ormai consuetudine di questo Campionato Europeo a tenere banco sarà la sfida tutta tricolore tra il vincitore dello scorso anno Simone Faggioli ed il suo sfidante Christian Merli. Ma quella di questo weekend avrà un sapore particolare infatti il pluricampione Simone Faggioli lascia la Norma M20 (di gruppo E2-SC), con cui ha corso tutto il campionato, per riprendere in mano la sua Osella FA 30 con cui, in questa stagione ha corso Paride Macario. Lo scopo è quello di affrontare Merli nel suo gruppo (E2-SS) per cercare di togliergli quei punti che, con la situazione attuale, porterebbero il trentino sul gradino più alto del CEM 2016. Ricordiamo agli appassionati che il regolamento FIA del Campionato Europeo, in vigore da tanti anni, assegna i punti in base al gruppo in cui si corre (non privilegiando il risultato assoluto) con discriminante, in caso di parità di punteggio, del numero di avversari battuti. Con quanto descritto, vincendo il gruppo, Simone Faggioli può laurearsi Campione Europeo 2016 con una gara di anticipo in quanto Merli non ha più possibilità di scarto oltre la gara slovacca di Dobsinsky Kopec in cui è arrivato secondo dietro a Macario, nel caso contrario ha sempre la possibilità di scartare questa gara e riprovarci a Buzet in Croazia teatro dell’ultima gara di CEM. Se dal punto di vista etico questa decisione può lasciare qualche dubbio (avere corso il campionato con la Norma e poi provare a vincere con una Osella. Il tutto annullato dal comunicato ufficiale del Faggioli Team che parla di comune accordo con la casa costruttrice francese), dal punto di vista regolamentare è perfettamente lecita.
Il record del percorso, ottenuto nel 2014, è di Simone Faggioli al volante della Norma M20 FC con il tempo di 1’59″65 ma con solo due chicane di rallentamento. Il record con tre chicane è sempre di Faggioli, ottenuto lo scorso anno con un crono di 2’02″10.
Appuntamento con lo spettacolo dalla ore 10:00 di sabato 3 settembre con la prima delle tre salite di prove ufficiali. Domenica 4 settembre, a partire dalle ore 9:00, la prima delle sue salite di gara la cui somma dei tempi determinerà il vincitore della 22ª GHD Ilirska Bistrica.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019 65ª Coppa Nissena

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte 42ª Cividale Castelmonte

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune 37ª Pedavena – Croce D’Aune

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena