47ª Col Saint Pierre

Parte nel weekend la sfida europea dell’European Hill Climb Championship 2019

di Redazione - 11 Aprile 2019
Partirà, da venerdì 12 aprile, l'European Hill Climb Championship 2019, più comunemente chiamato da noi Campionato Europeo della Montagna.
Parte nel weekend la sfida europea dell’European Hill Climb Championship 2019

12 gare attraverso l’Europa con una gara per ogni nazione, questa è la connotazione data dalla FIA, Federation Internationale de l’Automobile, già da qualche anno a questa parte.
Si parte dalla Francia, da St Jean du Gard, con la 47ª Col Saint Pierre che ormai ha raggiunto la sua stabile presenza nel campionato continentale a discapito della salita del Mont Dore.
Si prosegue, due settimane dopo, il 28 aprile, con la classica austriaca, a Tulwitz, della Rechbergrennen.
A maggio si corre nell’ovest europa con il doppio weekend consecutivo di Portogallo e Spagna, rispettivamente con la 40ª Rampa Internacional da Falperra a Braga domenica 12, e la 48ª Subida al Fito a Oviedo domenica 19.
Il 2 giugno, tappa in Repubblica Ceca con la Ecce Homo a Sternberk e, quindici giorni dopo, il 16, la Glasbachrennen a Bad Liebenstein in Germania.
Luglio sarà il mese più impegnativo per i driver impegnati nel campionato. Si effettueranno 3 gare partendo, il giorno 7, con l’impegnativa gara italiana della Trento Bondone che, puntualmente si da il cambio a rotazione annuale con Coppa Paolino Teodori. Il 21 luglio è di scena la 36ª Dobsinsky Kopec a Dobsina in Slovacchia ed il 28, appena una settimana dopo, spostamento in Polonia a Limanowa con la 11ª HillClimb Limanowa.
Unica gara ad agosto, il 18, con la tappa Svizzera della 76ª Course de Côte de Saint Ursanne e conclusione a settembre, il giorno 1, con la 25ª GHD Ilirska Bistrica e la 38ª Buzetski Dani il giorno 15 a Buzet in Croazia.

Simone Faggioli – Foto di Aldo Raveggi

I piloti da battere rimangono sempre i nostri connazionali che hanno dominato, in lungo ed in largo, la scena europea da diversi anni a questa parte. Il duo stellare Faggioli – Merli darà ancora spettacolo lungo le veloci strade d’Europa ed al momento non sembrano esserci avversari che possano infastidire i driver italiani.
Il trentino Christian Merli, campione europeo 2018, affronterà la stagione con la sua fida Osella FA30 con motore Zytek preparato da LRM e gommato Avon mentre, ritorna a tempo pieno nelle gare europee, il pluricampione fiorentino Simone Faggioli con la Norma M20 FC sempre con motore Zytek ma preparazione Armaroli e gomme Pirelli.
Dal punto di vista tecnico, già dalla Francia assisteremo allo “scontro a distanza” tra il nuovo motore turbo Oreca installato nella Norma M20 Fc di Geoffrey Schatz e i più stagionati Zytek (con preparazioni diverse) dei nostri portacolori. Tale scontro sarà ininfluente ai fini del campionato europeo perchè Schatz, che alla prima uscita nel CFM ha ottenuto il record del percorso a Bagnols-Sabran, correrà solo per il titolo nazionale francese, ma sarà interessante vedere le potenzialità che verranno messe in campo dalle diverse motorizzazioni.

Geoffrey Schatz

P.S. Contrariamente a quanto pubblicato all’inizio del weekend Geoffrey Schatz fa parte della classifica del Campionato Europeo della Montagna

Scheda gara -> 47ª Col Saint Pierre - 14-04-2019
Condividi su

Ultime Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio

Altre Notizie

Ultime Notizie