Formula Challenge

Non ha tradito le attese il primo Formula Challenge Riviera del Corallo

di Roberto Spezzigu - 10 Dicembre 2018
Fabio Angioy ha vinto lo straordinario evento di chiusura della stagione agonistica 2018 dell’automobilismo sportivo sardo ma i veri vincitori sono tutti i partecipanti, i numerosisissimi appassionati che hanno seguito per tutto i giorno le spettacolari sfide dei bolidi rombanti e gli organizzatori del Team Alghero Corse.
Non ha tradito le attese il primo Formula Challenge Riviera del Corallo

Alghero – Primo Formula Challenge Riviera del Corallo nel segno di Fabio Angioy e della sua Radical Prosport ma anche di un grande meritato successo organizzativo decretato da un numeroso e appassionato pubblico.
Dopo le verifiche tecnico-sportive previste sabato pomeriggio oggi è stata gara vera con spettacolo e emozioni continue con i bolidi rombanti che hanno profuso spettacolo a getto continuo nelle sfide del minicircuito di Piazzale della Pace.
La manifestazione di automobilismo sportivo andata in scena a Alghero, organizzata dal Team Alghero Corse (quest’anno con già all’attivo sul versante gare lo Slalom di Villanova Monteleone e l’affermato Slalom Riviera del Corallo sui tornanti della Alghero-Scala Piccada), è finita con una terza straordinaria manche, corsa all’imbrunire, dell’algherese Fabio Angioy , pilota che alla fine si è imposto con grande merito nel combattuto e spettacolare Primo Formula Challenge Riviera del Corallo di Alghero andando a scrivere il suo nome nell’albo d’oro di questa manifestazione che quasi certamente avrà un prestigioso futuro.
Alla fine di un’intensa e giornata di sfide tra i bolidi rombanti, che si son dati battaglia nel minicircuito allestito nello spazio adiacente al lungomare algherese nel Piazzale della Pace, Angioy (prototipo Radical Prosport) ha avuto la meglio sul combattivo e veloce sassarese Enea Carta (all’esordio alla guida della Formula Gloria e in questa disciplina), e sull’altro favorito della vigilia, Luca Tilloca (sempre Formula Gloria, apparso a disagio nelle curve strette ma autore di un gran finale con il record del tracciato).
Certamente quelle che non sono andate deluse sono le aspettative del numeroso pubblico di appassionati presenti ad Alghero. Per tutta la giornata ha seguito con grande interesse la gara e le appassionanti sfide tra i circa settanta piloti chiamati a darsi battaglia sul circuito cittadino di 650 metri, sfide che hanno regalato tanto spettacolo e molte emozioni, con continui colpi di scena, con le macchine che correvano a due a due in contemporanea in una specie di prova a inseguimento.
La prima delle tre manche in programma (con classifica finale in base alla sommatoria dei due migliori tempi) vedeva subito accendersi la lotta al vertice con l’esordiente Carta che metteva le cose in chiaro facendo segnare il miglior tempo con 2’02”36 davanti al rientrante Giovanni Cannoni (Formula VST) con 2’03”36 e Franco Angoy (FA1S) con 2’03”36. Carta si confermava competitivo anche nella seconda manche con 2’00”31, tempo uguagliato da Fabio Angioy, avvicinato da Giovanni Cannoni con 2’01”97 e Luca Tilloca con 2’03”49.
Decisiva ai fini del successo nel Primo Challenge Riviera del Corallo si rivelava la terza e ultima manche dove Fabio Angioy spingeva la sua Radical a 2’01”75 precedendo Carta, che non andava oltre 2’03”20 e veniva scavalcato di pochissimi decimi (4’02”06 contro 4’02”67) in classifica . Luca Tilloca dal suo canto era autore di una terza prova straordinaria facendo segnare il record del circuito con 1’59”3. Il risultato però gli serviva solo per il morale e per prendersi il terzo posto davanti a Giovanni Cannoni (4’02”82 contro 4’05”33) e con Franco Angioy buon quinto con 4’10’56”.
La classifica finale poi continua con Dario Mannoni (AF2, 4’15”60), Antonio Secchi (Fiat X1/9 S5, 4’23”58), Angelo Fois (FA 1, 4’23”69), Gianluca Delussu (Fiat 500 Pro E2SH; 4’24”17), Quirico Beccu (Kart Cross, 4’27”46). Seguono nell’ordine Roberto Idili, Gianluca Leoni (primo delle vetture con la Renault Clio A s1600), Mario Dettori, Marco Collu, Daniele Lai, primo gruppo N, Antonello Marongiu, Battista Sias, Gianluigi Goddi, Giuseppe Mannu, Maurizio Vacca, Raimondo Palomba, Paolo Arca, Fabio Sitzia, Sergio Unali e Maurizio Murgia.
Tirando le somme per questo Primo Formula Challenge Riviera del Corallo, manifestazione algherese di automobilismo sportivo ideata e organizzata dall’attivo Team Alghero Corse che è riuscita a riportare in Sardegna dopo tanti anni questa spettacolare specialità del Challenge, si può parlare di un indiscutibile successo tecnico- organizzativ. Tutti i numerosi presenti, e tutti i piloti partecipanti, hanno dimostrato di apprezzare tanto sia la formula che lo spettacolo fornito dalla gara.
Proprio la gara, diretta magistralmente da Mauro Guazzi, è filata liscia e nella categoria ADB ha visto imporsi Matteo Priola (Peugeot 105) con 4’39”38 davanti a Marco Cadau (Fiat 600) e Giovanni Fronteddu (Peugeot 106) con 4’40”73 e 4’44”30.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Altre Notizie

A Monza l’ultimo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint con i titoli Assoluto e GT4 ancora da assegnare

Tandalò incorona i vincitori della quarta edizione

Al 10° Tuscan Rewind l’atto finale del Campionato Italiano Rally 2019

Il Sara Safe Factor torna in Sicilia con i test drive ad Agrigento