Scuderie

La Sport Made in Italy inizia alla grande la stagione 2015 del CIVM

di Ufficio Stampa - 21 Aprile 2015
Nella 57° Monte Erice successi di classe per Fulvio Giuliani e Giuliano Pirocco. Piazzamenti a podio per Serafino Ghizzoni nel gruppo A e per Roberto Chiavaroli nella Racing Start.
La Sport Made in Italy inizia alla grande la stagione 2015 del CIVM

Non sono mancate le soddisfazioni per la scuderia Sport Made in Italy in occasione del primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità Montagna. La 57° edizione della Monte Erice ha difatti registrato lo splendido successo di Fulvio Giuliani (come sempre al volante della sua potentissima Lancia Delta EVO) nel gruppo E1 Italia, mentre Giuliano Pirocco ha avuto la meglio in ambito Racing Start Plus a bordo della Renault New Clio.
Serafino Ghizzoni si è ben distinto nel gruppo A, salendo sul terzo gradino del podio, con Roberto Chiavaroli che ha conquistato il medesimo piazzamento nel Gruppo Racing Start e Stefano Crespi giunto quinto nel CN 2000.
Con oltre 150 vetture presenti al via ed una splendida cornice di pubblico, l’appuntamento trapanese si è confermato come una delle grandi classiche nel panorama delle cronoscalate tricolori. Ad aver onorato nel migliore dei modi il prestigioso evento ci ha pensato Fulvio Giuliani, il quale ha iniziato nel migliore dei modi la propria stagione imponendosi a bordo della sua inconfondibile Lancia Delta EVO nel gruppo E1, con un margine di quasi 30 secondi nei confronti del più immediato degli inseguitori. La supremazia del pilota bolognese si era manifestata già a partire dalle prove ufficiali, dove la gialla vettura aveva dominato in tutte le occasioni; al termine del week end è arrivato un meritato successo di classe ed un ottimo 17° posto nella classifica assoluta, quest’ultima dominata da Domenico Scola.
Chi torna a casa con la coppa del vincitore è anche Giuliano Pirocco, bravo ad imporsi nel gruppo Racing Star Plus al termine di un’accesa battaglia giocata sul filo dei millesimi contro Giacomo Liuzzi. Alla fine, il pilota pescarese della Sport Made in Italy è riuscito a spuntarla per poco più di un secondo nei confronti del rivale, artigliando il successo a bordo della sua Renault New Clio Line.
Positive anche le prestazioni di Serafino Ghizzoni e Roberto Chiavaroli, giunti al terzo posto rispettivamente nei gruppi A e Racing Star classe RS4. Il primo è stato grande protagonista per tutto il week end al volante della sua Honda Civic, mancando l’appuntamento con la piazza d’onore per soli tre decimi; l’esperto pilota pescarese si è invece distinto a bordo della sua Renault Clio, giungendo quinto nel Gruppo Racing Star e terzo di classe.
Infine, da sottolineare anche il quinto posto colto dal talentuoso Stefano Crespi nel competitivo gruppo CN classe 2000, al volante della sua Osella PA21 EVO: un punto di partenza importante dal quale ripartire per conquistare traguardi ancora più ambiziosi nel resto della stagione. Lo stesso intento che accompagna anche la scuderia Sport Made in Italy, che dopo questo positivo esordio pensa già alla Coppa Nissena, secondo appuntamento stagionale del CIVM in programma nel prossimo week end.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Premiazioni Salita FIA a Trento, con il GSAC Ascoli co-protagonista

Festa di chiusura stagione per la Tre Cime Promotor

The Doctor tenta il tris a Binetto

Il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno a Trento per le premiazioni FIA della montagna