Scuderie

La Scuderia Vesuvio per la gloria alla Coppa Nissena

di Ufficio Stampa - 20 Settembre 2019
Passerella per Loffredo già tricolore, Vacca e Nappi rientranti nella penultima del CIVM mirano ad un piazzamento di vertice, Ferragina sempre più sul TVM sud
La Scuderia Vesuvio per la gloria alla Coppa Nissena

Ad appena qualche giorno dal trionfo tricolore ottenuto dalla Scuderia Vesuvio alla Monte Erice grazie al grande Gianni Loffredo si sono subito riaccesi i riflettori sul Campionato Italiano Velocità Montagna, per la 65ª Coppa Nissena, undicesima e penultima prova. La manifestazione è già entrata nel vivo con l’avvenuta presentazione, oggi giornata di verifiche e da domani saranno i motori a parlare.

La Scuderia Vesuvio è presente col suo Campione Racing Start e con altri piloti di punta per onorare una delle gare in salita più antiche che si corre sin dal 1922.

Giovanni Loffredo dunque non è voluto mancare all’appuntamento nisseno e ancora una volta metterà la sua esperienza alla guida della MINI turbodiesel 2.0 con cui ha raggiunto il successo praticamente ovunque nel corso ai questa appassionante stagione. La velocità del tracciato è la caratteristica principale di questa ascesa, sarà quindi una nuova sfida per l’Ac Racing che cura con perizia l’inglesina JWC raggiungere il migliore set up per permettere al driver salernitano di spiccare l’ennesima prestazione al Top.

Rientro sul ring Tricolore, in occasione della Coppa Nissena, per il veterano Piero Nappi con la Osella PA 30 Judd seguita dal Team Catapano e per il giovane Giuseppe Vacca con la PA 20 curata da paco 74, entrambi hanno saltato la Monte Erice: Nappi, fermato per motivi di lavoro potrà contare su una vettura totalmente ripristinata dopo l’incidente in cui era incappato alla Svolte Dei Popoli, Vacca, a sua volta potrà riscattarsi lanciandosi all’assalto del podio di classe E2 SC 2000 che dopo l’exploit di inizio campionato sembrava alla sua portata.

Gianni Loffredo

Sulle Sport Car 1600 sono presenti a Caltanissetta, con la Elia Avrio ST 09 il catanzarese Francesco Ferragina che punta dritto sui punti TIVM e Andrea Pace pronto a confermare l’esperienza ericina con Radical Sr4.

Margherita Vezzosi che malgrado la sua iscrizione non era stata presente alla Monte Erice si è annunciata con la Peugeot 104 come protagonista in classe 1400 e nella classifica femminile.

Completa lo schieramento della Scuderia Vesuvio il plurititolato catanese Andrea Currenti, che con la Fiat 500 darà battaglia e punterà dritto al vertice nell’affollatissima classe 700 di Gr.

La manifestazione già nel vivo prevede domani doppio turno di ricognizione a partire dalle 9.30 e domenica le due salite di gara a partire dalle ore 9.00.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Vueffecorse chiude la stagione in salita a Pedavena

Vincenzo Ottaviani: finale di stagione con cambio di gruppo

Finali vibranti per Ac Racing

The Doctor a Pedavena per onorare il CIVM