Scuderie

La Scuderia Vesuvio a Morano in forze

di Ufficio Stampa - 12 Giugno 2019
Il sodalizio campano, sarà presente il 15 e 16 giugno alla 5° prova del CIVM con 14 protagonisti, occhi puntati sul sassarese Giuseppe Vacca al volante dell’Osella PA 2000, già due volte a podio in quest’avvio di stagione
La Scuderia Vesuvio a Morano in forze

Schieramento quasi al completo per la Scuderia Vesuvio alla 9° Morano-Campotenese, 5° prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, che ha fatto segnare un numero record di iscritti.

A rappresentare la Vesuvio per le posizioni di vertice assoluto sarà in primo luogo, alla guida dell’Osella PA20, il 23enne Giuseppe Vacca, che dopo Sarnano e Verzegnis, andrà alla caccia di un prestigioso tris, a dire il vero molto difficile viste le presenze altisonanti nelle classi 2000 e 3000. Sognare è lecito, visto il perfetto affiatamento raggiunto con la PACO 74, che cura la vettura, e che come lo stesso driver ha sottolineato ha dato una spinta in più alla sua stagione.

Due le biposto Osella 3000 in gara per gli espertissimi, Piero Nappi, che a Verzegnis ha colto i primi punti in campionato nel gruppo E2 SC, e Ciro Riccio con la PA 20/S BMW di gruppo CN.

Il catanzarese Francesco Ferraggina, con la Elia Avrio ST09 Evo18, proverà a bissare la buona prestazione di Sarnano in cui, con una vettura ancora “in rodaggio”, ha colto il terzo posto nella ES”

“Nivola”con la Osella PA21 JRB 1400, curata dal Team Puglia sarà al via con buone aspettative di far meglio, dopo il difficile debutto del Nevegal.

Grande attesa per la quinta di Giovanni Loffredo, certo di poter far bene anche al ritorno in terra calabrese, con la MINI JWC SD curata da AC RACING. La serie di successi ha dato fiducia, ma ogni gara rappresenta un nuovo test, anche se ormai la versione sovralimentata è diventata una bella realtà.

Nel Gruppo GT, torna alla guida della bellissima Porsche 997 GT3, Gabriele Marino per replicare la convincente prestazione del primo appuntamento calabrese di Luzzi.

Allo stesso modo proverà a ripetersi nella classe A 2000, il salernitano Francesco Urti con l’Alfa Romeo147, con cui ha sempre ben figurato.

Dopo il difficile avvio di stagione, Antonio Vassallo con la competitiva Renault Clio sarà fra i piloti da battere nell’effervescente classe RS 2000 che lo ha visto vincitore sul filo di lana a Verzegnis.

Vincenzo Zupo e Medaglia Medaglia daranno battaglia con le Fiat 500 di Gruppo 5/700 cc nel challenge Tricolore riservato alle bicilindriche, che sempre attira l’interesse del pubblico per le sentite sfide che si creano fra i piloti delle piccole vetture.

Tre infine i piloti iscritti dalla scuderia Vesuvio con le auto storiche : Gennaro Ventriglia sarà alla guida della X1/9 Dallara, Carlo Mascolo della Fiat 127 e Michele Mascolo della Fiat 590 Giannini.

Il weekend della Morano-Campotenese prevede, venerdì 14 giugno le verifiche tecniche e sportive, sabato le due manche di ricognizione del tracciato e domenica 16 le due salite di gara che assegneranno i punti per la massima serie Tricolore e quella cadetta.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Per Roberto Malvasio un 2019 da incorniciare

Doppio trionfo per Ragazzi e la Ferrari 488 alla prima stagione nelle salite tricolori

Cubeda è d’argento all’Avon Super Master di Sarno su Osella Fa30

Christian Merli conquista l’Avon Super Master