Scuderie

La P&G racing è pronta a partecipare alla 66ª edizione della leggendaria Trento – Bondone

di P&G Racing - 30 Giugno 2016
LA P&G RACING AL VIA DELLA 66ESIMA EDIZIONE DELLA TRENTO-BONDONE, SESTA PROVA DEL CIVM CON 3 PILOTI.
La P&G racing è pronta a partecipare alla 66ª edizione della leggendaria Trento – Bondone

Todi (Pg) – La P&G racing è pronta a partecipare alla 66esima edizione della leggendaria salita della Trento – Bondone a Trento, gara valevole come sesta tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) , per la Fia International Hill Climb Cup e per la Fia Historic Hill Climb Cup. La salita trentina si caratterizza per essere molto lunga, la lunghezza infatti è di ben 17,300 km con un dislivello di 1350 m, con oltre 40 tornanti, che mettono a dura prova sia la condizione fisica dei piloti sia la messa a punto della vetture partecipanti. Proprio per la difficoltà del tracciato la gara trentina viene definita “L’università della salita”. A gareggiare per i colori della scuderia tuderte saranno ben 3 piloti , due impegnati nella auto moderne e un pilota impegnato nella auto storiche nella Fia Historic Hill Climb Cup. Nelle vetture moderne nella categoria Racing Start classe 1.6 prenderà il via il sarnanese Claudio Cerchiè con la sua Citroen Saxo Vts. Claudio, reduce da una gara di Ascoli deludente a causa di problemi tecnici sulla sua vettura , punterà certamente a una buona gara, soprattutto per confermare il livello espresso nella gara di Sarnano, dove aveva conquistato la vittoria di classe. Nella Categoria Gruppo N, classe 1.6 prenderà il via il leader di campionato e fresco vincitore di classe della gara di Ascoli, il torinese Giovanni Regis a bordo della sua Peugeot 106 1.6. Il forte pilota piemontese, considera la Trento-Bondone come la gara di casa e certamente punta a confermare le prestazioni messe in mostra nelle precedenti gare, visto che quello trentino è un tracciato sul quale si trova particolarmente a suo agio. Nelle auto storiche invece prenderà il via il bergamasco Mario Tacchini, a bordo della sua Fiat Ritmo Abarth 125 TC nella categoria D2 della Fia Historic Hill Climb Championship. Mario reduce da una sensazionale vittoria di classe nel Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche lo scorso fine settimana alla Cronoscalata del santuario di Gibilmanna, punterà a ribadire una buona prestazione, aiutato certamente da una profonda conoscenza del percorso , viste le numerose partecipazioni alla gara trentina.
Claudio Cerchiè “Certamente la Trento Bondone è una gara impegnativa, ma bellissima sotto tutti gli aspetti. L’obiettivo sarò certamente rifarci della brutta prestazione di Ascoli, dove molte cose sono andate storte sulla vettura e tornare ai piani alti della classifica.”
Giovanni Regis: “Quella di quest’anno è la mia 23° partecipazione consecutiva alla Trento – Bondone. Si tratta di un percorso che conosco bene, su cui mi trovo a mio agio, che reputo particolarmente appagante per un pilota e che mi ha regalato numerose vittorie. Per questi motivi e per la sua minor lontananza dalla mia località di residenza rispetto a tutte le altre gare del CIVM, la considero la mia gara “di casa”. Spero di ben figurare anche in questa edizione.”
Mario Tacchini: “Essere di nuovo al via della Trento-Bondone è certamente un immenso piacere da parte mia, per la bellezza del tracciato, ma soprattutto per la sua difficoltà, nientemeno è detta l’università delle salite. Certamente puntiamo a un buon risultato, visto che veniamo da una serie positiva di risultati, daremo il massimo per portare a casa un buon bottino.”
Il programma di gara prevede per venerdì 1 luglio le verifiche tecniche e sportive, mentre per sabato 2 luglio è previsto il primo turno di prove ufficiali di ricognizione alle ore 9,00 a cui seguirà il secondo turno di prove ufficiali.
Per domenica 3 luglio la gara , che si disputerà in un’unica manche, è prevista alle ore 10,00.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Gianni Urbani della Speed Motor nel consiglio direttivo della Associazione Piloti Auto

Il 2019 della Scuderia Speed Motor

La passione più forte del meteo: un successo travolgente la festa della Catania Corse

Christian Merli 15° al Prealpi Master Show