62ª Salita dei Monti Iblei

La 62ª Salita dei Monti Iblei riaccende i motori il 1° di settembre e diventa “XXL”

di Flavio Lipani - 3 Luglio 2019
Percorso profondamente rinnovato ed allungato ad 8,500 km per la “classica” motoristica ospite nella cittadina ragusana “dell’Olio e dei Musei”, valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna girone Sud e per il Campionato siciliano della specialità, Moderne ed Autostoriche. Si rinsalda la “joint venture” organizzativa tra il Team Palikè Palermo ed il Comune di Chiaramonte Gulfi, collaborati dalla Muxaro Corse e dai Cinquecentisti Chiaramontani. Le verifiche venerdì 30 agosto, unica salita di ricognizione sabato 31 agosto. L’indomani doppia manche di gara
La 62ª Salita dei Monti Iblei riaccende i motori il 1° di settembre e diventa “XXL”

Chiaramonte Gulfi – E’ stato davvero di parola. Il sindaco di Chiaramonte Gulfi, on. Sebastiano Gurrieri, aveva preannunciato con anticipo la clamorosa novità già lo scorso anno, nelle more della conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2018 della cronoscalata automobilistica. Da oggi è ufficiale. La 62a Salita Monti Iblei si disputerà da venerdì 30 agosto a domenica 1° settembre prossimi su un tracciato profondamente rinnovato e allungato di 3000 metri rispetto ad un recente passato. Otto chilometri e mezzo, invece che i “soliti” 5,500 km, ancora e sempre articolati lungo la s.p. 7, che unisce i comuni di Comiso e Chiaramonte Gulfi, non prima di aver attraversato la frazione di “Roccazzo”, nel Ragusano.
Una nuova sfida per l’intramontabile “classica” dei motori ospite nella cittadina nota sul territorio nazionale (ed oltre) per il suo superbo Olio d’oliva ‘dop’ e per i numerosi Musei. Con le sue sessantadue edizioni la Monti Iblei è infatti la seconda cronoscalata, per anzianità, in Sicilia, dopo la Coppa Nissena, che a fine settembre, spegnerà le 65 candeline dalla sua prima volta.
La Salita Monti Iblei “numero sessantadue” ha avuto confermate da AciSport le validità per il Tivm girone Sud, il Trofeo italiano velocità montagna (la serie Cadetta del Tricolore di specialità, del quale costituirà la dodicesima prova stagionale), nonché per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2019 Moderne ed Autostoriche (si tratta per entrambe della quarta tappa in calendario).
Rinnovata e rinsaldata la “joint venture” organizzativa (già foriera lo scorso anno di ottimi risultati, dal punto di vista logistico e della sicurezza, attiva e passiva), che vede già al lavoro in stretta sinergia il Team Palikè Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito) ed il Comune di Chiaramonte Gulfi, nel ruolo di co-organizzatore dell’evento, con l’assunzione di tutti gli onori e gli oneri inerenti alla parte tecnica ed organizzativa. Ad assistere l’operato del già citato sindaco, on. Gurrieri, sarà anche quest’anno il vice sindaco di Chiaramonte Gulfi, Paolo Battaglia, a sua volta sostenuto dalla Giunta comunale del comune ragusano al completo.
In veste di altro ente co-organizzatore della 62a Salita Monti Iblei è confermata la presenza della Muxaro Corse di Sant’Angelo Muxaro, nell’Agrigentino, che si avvarrà della collaborazione del gruppo locale dei Cinquecentisti Chiaramontani. Rilevante sarà l’azione di appoggio alla corsa in salita esercitata dal Libero consorzio comunale (ex Provincia regionale di Ragusa) e dai vertici del Distretto turistico degli Iblei.
Si respira sin d’ora un’atmosfera di grande curiosità, nell’ambiente delle corse in salita siciliano e d’oltre Stretto, per la nuova sfida al cronometro, “allungata” sino agli annunciati 8,500 km (l’ultima volta che la cronoscalata si disputò su tale distanza fu 19 anni addietro, nel 2000), con traguardo adesso posto in località Antica Stazione (a circa 100 metri da un noto B&B, ristorante e pizzeria; rimane invariata la linea dello ‘start’, nei pressi della zona artigianale di Chiaramonte Gulfi), in un contesto paesaggistico, storico, culturale e, perché no, enogastronomico d’indubbio interesse, regionale e nazionale.
“E’ nostra ferma intenzione – sottolinea il sindaco, on. Sebastiano Gurrieri – rivitalizzare l’area della vasta pineta che sovrasta l’abitato, un polmone verde parecchio amato dai miei concittadini. L’allungamento del percorso di gara ufficiale contribuirebbe pertanto a far lievitare ulteriormente, di conseguenza, il tasso tecnico della stessa, con evidenti ricadute positive anche in termini di validità della competizione. Non posso nascondere le nostre ambizioni, ossia puntare al Campionato italiano”.
Si sta già mettendo a punto un weekend di altissimo livello tecnico, dunque. Si partirà venerdì 30 agosto, con le rituali verifiche tecniche e sportive per i concorrenti e per le vetture, in programma nel pomeriggio nel “cuore” del centro storico di Chiaramonte Gulfi, a stretto contatto con gli appassionati. Adrenalina pura e motori accesi sabato 31 agosto, in occasione della salita di ricognizione, in unica soluzione come da regolamento (alle vetture Sport verrà comunque consentita una doppia sessione di prova, in modo tale da consentire ai piloti di prendere maggiore confidenza con il più selettivo tracciato). Domenica 1° settembre appuntamento ufficiale già fissato con il cronometro con l’effettuazione, questa volta, di due distinte salite di competizione da parte di tutti i piloti ammessi al via, con determina delle classifiche assoluta, di gruppo, di classe e di quelle speciali. La premiazione chiuderà il weekend di gara.
Autentico “mattatore” delle ultime cinque edizioni della Salita dei Monti Iblei è il catanese Domenico Cubeda, il quale non conosce sconfitte, a Chiaramonte Gulfi, dal 2014 sino ad oggi, prima con la Osella PA 2000 Honda, più recentemente con la potente Osella FA 30 Zytek, preparata da Paco74 Corse per la parte telaistica e curata da Renato Armaroli per quanto concerne il poderoso motore da 3000 c.c.. A completare il podio, lo scorso anno, alle spalle di Cubeda, furono i due marsalesi Francesco (Osella PA 2000 Honda) e Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek). Il migliore tra i locali fu Giuseppe Presti (Lucchini).
Da sottolineare come il territorio di Chiaramonte Gulfi sia destinato a tornare motoristicamente alla ribalta il 20 ottobre prossimo, con il ripristino, dopo sette anni, del mai dimenticato Slalom Città dei Musei, approdato alla tredicesima edizione e valevole per il Campionato siciliano della specialità e quale sesto ed ultimo “round” dello Challenge Palikè 2019. Organizzazione, come nel caso della Monti Iblei, a cura del Team Palikè e del Comune di Chiaramonte Gulfi.

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Il primo Master Tricolore sarà alla 48ª Cronoscalata della Castellana il 25 Ottobre 2020

Il primo Master Tricolore sarà alla 48ª Cronoscalata della Castellana il 25 Ottobre 2020

Ufficializzate le date degli eventi sportivi Automobile Club Brescia 2020

Ufficializzate le date degli eventi sportivi Automobile Club Brescia 2020

Ecco il calendario delle salite italiane 2020

Ecco il calendario delle salite italiane 2020

A Roma si definiscono i calendari salita 2020 Campionato Italiano Velocità Montagna

A Roma si definiscono i calendari salita 2020