25° Trofeo Scarfiotti Sarnano-Sassotetto

La 25ª edizione del Trofeo Lodovico Scarfiotti pronta per il via delle prove di ricognizione

di ACI Sport - 29 Maggio 2015
S'accenderanno domani mattina i motori da competizione alla cronoscalata Sarnano - Sassotetto. Dalle 9.30 i concorrenti prenderanno conoscenza del percorso della salita marchigiana affrontando le due manche. Attesa per i primi confronti tra i protagonisti del CIVM
La 25ª edizione del Trofeo Lodovico Scarfiotti pronta per il via delle prove di ricognizione

Sarnano (MC) – Tutto pronto a Sarnano per la quarta tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna. I piloti stanno apprestando gli ultimi accorgimenti di preparazione delle vetture, posizionate al paddock nelle piazze del centro cittadino. Al 9.30 di domani sono previste le partenze delle due salite delle prove ufficiali, in vista della gara che disputeranno domenica.

La 25° edizione del Trofeo Lodovico Scarfiotti sta per confermare il record delle iscrizioni annunciate alla vigilia: sono infatti attesi duecento piloti, tra i partecipanti alla gara del Campionato.

Gli 8.877 metri che dalla località Sant’Eusebio a Fonte Lardina formano il percorso sui Monti Sibillini che si arrampica sul Sassotetto, allestito daigli appassionati organizzatori che fanno capo all’Automobile Club di Macerata e all’Associazione Sportiva dell’AC stesso, saranno domani percorsi dai migliori piloti italiani.

Mentre la prima giornata di posizionamento dei mezzi e delle verifiche sportive e tecniche a Sarnano sta per concludersi, per domani il programma prevede al mattino due prove per le auto moderne con inizio alle ore 9.30, nel pomeriggio due ricognizioni per le storiche con inizio alle 14.30. La domenica gara-1 del CIVM scatterà alle ore 9.00. A seguirla ci sarà la gara unica prevista per il Tricolore storiche, mentre gara-2 del CIVM prenderà il via subito dopo terminando il programma di corse.

Per i temi agonistici, proprio nella gara che lo scorso anno lo vide tornare in corsa per il titolo rientra in CIVM il campione italiano Simone Faggioli. Dominatore dei primi appuntamenti internazionali del 2015, il fiorentino debutta in stagione nel CIVM al volante della Norma M20 FC Zytek di gruppo E2B e classe 3000, tornando a sfidare gli altri big, già grandi protagonisti nella prime tre prove stagionali con un successo a testa: Domenico Scola, Christian Merli e Michele Fattorini. Scola approda a Sarnano da leader in campionato e dopo la vittoria a Erice e i due podi a Caltanissetta e Verzegnis ha l’obiettivo di mantenere ai vertici l’Osella PA2000 Honda di gruppo E2B. Vettura gemella in versione Evo 2014 quella che utilizzerà l’altro under rivelazione 2015 Fattorini, reduce dalla bella affermazione a Verzegnis due domeniche fa. Lascia invece la PA2000 temporaneamente utilizzata nella gara friulana il vincitore a Caltanissetta Merli. Il trentino ritrova a Sarnano l’Osella FA30 Evo RPE rimessa a nuovo dopo la sfortunata prova di TIVM alla Castellana e con la quale, oltre all’assoluta, tornerà all’assalto del gruppo delle monoposto E2M. Nella categoria ci saranno anche le Lola di F.3000 di Franco Cinelli, leader in gruppo dopo tre prove, e di Diego De Gasperi, il primo con la versione Evo Judd, il secondo con il più “tradizionale” Zytek.

Tra i prototipi CN continuano le supersfide tra i numerosi protagonisti che animano la categoria. A iniziare dal campione in carica e leader Omar Magliona, che sull’Osella PA21 Evo Honda gommata Pirelli, reduce da tre vittorie consecutive, cercherà il primo successo personale sui tecnici 8877 metri del variegato tracciato marchigiano e allo stesso tempo dovrà respingere i sicuri attacchi delle gemelle, ma su pneumatici Avon, condotte da Achille Lombardi, ottimo 2° a Verzegnis, Luca Ligato e il vicecampione Rosario Iaquinta.

In GT la sfida è aperta in ottica tricolore tra Ferrari e Porsche. Il campione in carica Roberto Ragazzi sulla 458 Evo Challenge del Cavallino dovrà vedersela con lo sfidante per il titolo Franco Leogrande, al via sulla Porsche 996 in versione Cup. Sarnano sarà un’altra tappa fondamentale anche in gruppo E1-E2S, dove dopo le alterne fortune di Verzegnis torneranno a sfidarsi Marco Gramenzi sull’Alfa Romeo 155 V6, Fulvio Giuliani con la Lancia Delta Evo e Piero Nappi sulla Ferrari 550. In gruppo A Salvo D’Amico approda nelle Marche da leader al volante della Renault New Clio di classe 2000. Nelle classi superiori, cercheranno l’affondo Giorgio Leporati con la Subaru Impreza Wrx e Sauro Sandroni su BMW M3. Il duello tra Mitsubishi Lancer Evo caratterizzerà invece il gruppo N, dove a confronto si ritroveranno il leade Antonino “O Play” Migliuolo e Giovanni Del Prete. Tra le Racing Start cresce il fermento. Tra le aspirate il pilota da battere sarà il leader e campione in carica Antonio Scappa sulla Renault New Clio, mentre nelle turbo continua il duello firmato Oronzo Montanaro e Nicola Novaglio, tornato al successo nell’ultima prova. La grande novità è nella RS Plus, che cresce ancora dopo Verzegnis e dove oltre a Giuliano Pirocco con la New Clio che utilizza da inizio stagione ci sarà per la prima volta Roberto Chiavaroli su Honda Civic Type-R.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019 65ª Coppa Nissena

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte 42ª Cividale Castelmonte

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune 37ª Pedavena – Croce D’Aune

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena