L’8° Historic Rally Vallate Aretine importante appuntamento sportivo e per il territorio

“LUCKY” BATTISTOLLI, VINCITORE NEL 2017, PARLA DEL SUO LEGAME CON IL RALLY ARETINO E CON LA CITTA’ DI AREZZO.
L’8° Historic Rally Vallate Aretine importante appuntamento sportivo e per il territorio

Arezzo – Toccherà ancora all’Historic Rally Vallate Aretine, in programma il 9 e 10 marzo prossimo, l’onore di inaugurare il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, la serie riservata alle regine dei rally “d’antan”, e frequentata da campioni celebrati e forti piloti, con la passione per le macchine e i rombi di motore di qualche anno fa. Giunto all’ottavo anno di vita, il “Vallate Aretine” ha conquistato un posto fisso tra le gare “top” della categoria, richiamando ogni anno un numero consistente, vicino al centinaio, di vetture e equipaggi. Confermandosi anche importante motore economico e di promozione del territorio. “Un valore – spiega Loriano Norcini, “anima” del rally, con lo staff della scuderia Etruria – che spero venga sempre più apprezzato dalle Autorità locali e dalle Associazioni economiche. Eventi come il rally significano per Arezzo e provincia grande visibilità, portando inoltre varie centinaia di persone a soggiornare in città per almeno tre/quattro giorni, con indubbi benefici di ricaduta economica. Non solo un evento sportivo, quindi, ma una vera risorsa a 360°”.

L’ 8° Historic Rally Vallate Aretine andrà in scena il 9 e 10 marzo prossimi, e si articolerà su otto proce speciali, quattro da ripetere due volte, “Ponte alla Piera”, La Verna”, “Portole” e Rassinata, con due riordinamenti a Bibbiena e Castiglion Fiorentino.

Arezzo sarà il cuore dell’evento, con le verifiche presso l’Hotel Etrusco e la Direzione Gara presso l’Hotel Continentale. La splendida piazza Grande di Arezzo sarà la sede di partenza e arrivo del rally.

LE VALIDITA’ DEL “VALLATE ARETINE”

L’ 8° Historic Rally Vallate Aretine sarà valido, oltrechè per il Cir Autostoriche, anche per il Trofeo Rally di Zona, per la Michelin Historic Rally Cup e per il 7° Memory Nino Fornaca.

Al “Vallate Aretine” anche il compito e l’onore di aprire l’agguerrito Trofeo A112 Abarth – Yokohama, organizzato dal Team Bassano.

L’Historic Rally delle Vallate Aretine ricorda, come ogni anno, Andrea Ulivi, medico sportivo, navigatore di spessore, nonchè preziosa risorsa del rallismo aretino. Un Trofeo in sua memoria andrà, come ogni anno, a premiare il navigatore primo classificato.

“LUCKY” BATTISTOLLI: “HO UN FORTE LEGAME CON IL VALLATE ARETINE E CON AREZZO”

Campione nello sport e nella vita professionale. Con un legame speciale con l’Historic Rally Vallate Aretine, che ha vinto due volte, l’ultima lo scorso anno, e sarà al via, tra i favoriti anche nella edizione 2018. Legame forte anche con la città di Arezzo e la sua provincia. Così potremmo sintetizzare il profilo di “Lucky”, pseudonimo da rally di Luigi Battistolli. Grande campione di rally sia in gioventù, quando negli anni settanta e ottanta era uno dei più veloci driver in Italia e in Europa, già pilota ufficiale Opel Italia, sia ai giorni nostri, quasi imbattibile con due titoli Europei e due Italiani nei campionati per Auto Storiche. Anche nella vita professionale Battistolli è un numero uno, con la presidenza del gruppo Battistolli Main Company, che raggruppa le società più importanti nei settori del trasporto valori, della sicurezza e della vigilanza privata, ma anche dell’Automobile Club Vicenza, del Panathlon cittadino e con la vice presidenza del Rangers Rugby Vicenza. Del suo legame con la città di Arezzo ci parla lui stesso. “Ho conosciuto Arezzo per motivi di lavoro a metà degli anni settanta – spiega “Lucky”, nome “di battaglia” preso da Lucky Luke, il personaggio dei fumetti, famoso per la mira infallibile – per la sua importanza nel settore orafo. Nel tempo ho trovato molti amici nella città toscana ed ho imparato ad apprezzare le qualità di questa bella città storica e d’arte. Da otto anni a questa parte, poi, l’Historic Rally Vallate Aretine è per me appuntamento a cui cerco di non mancare: l’ho disputato cinque volte e l’ho vinto due volte, nel 2013 con la Ferrari 308 GTB e lo scorso anno con la Lancia Delta Integrale, e Fabrizia Pons alle note. Andando a podio un altro paio di volte. Aldilà dei risultati, la ritengo una della gare più belle d’Italia, con un percorso di altissimo livello, facile da provare, inserito in scenari suggestivi e ottimamente organizzato dai ragazzi della scuderia Etruria”. Arezzo, per Luigi Battistolli, significa anche non poter dimenticare due grandi personaggi e amici. “Piero Comanducci e Andrea Ulivi sono due amici che mi mancano, due persone stupende e due grandi nel loro settore. Bellissimi i filmati di Piero, apprezzati in tutto il mondo, mentre Andrea è stato anche medico sportivo del team Opel, dove io ero pilota ufficiale”. La stagione tricolore di “Lucky” inizierà dunque al “Vallate Aretine”, e sarà al via, poi, anche del rally Costa Brava, in Spagna, che aprirà la stagione europea. “Compatibilmente con i miei pressanti impegni di lavoro – conferma – cercherò di dare la caccia ai due titoli, con Lancia Delta, mentre altre apparizioni vorrei farle con la Lancia 037 e la Ferrari 308 GTB. Inoltre voglio seguire anche mio figlio Alberto, che ha fatto vedere cose buone, nel 2017, nei rally storici, con la Fiat 131 Abarth, sulla quale il team K-Sport, che segue anche le mie macchine, ha fatto un profondo lavoro, alla ricerca di maggiore competitività. E ovviamente anche Alberto, con l’esperto Lugi Cazzaro alle note, sarà al via del prossimo Vallate Aretine”.

Ufficio Stampa - 23 febbraio 2018
Condividi su

Le gare del Weekend

Prossime gare in Calendario

Cerca un Calendario in Archivio