Pista

Il maltempo chiude in anticipo l’ottavo Aci Racing Weekend

di Matteo Losa - 13 Settembre 2015
Un nubifragio improvviso sul circuito romano chiude in anticipo il weekend. Frassineti – Beretta e Maino – Selva vincono nel tricolore Gran Turismo. Valli - Montalbano firmano la vittoria nell’unica gara del Turismo Endurance.
Il maltempo chiude in anticipo l’ottavo Aci Racing Weekend

Campagnano di Roma (RM) – Domenica guastata dal maltempo nell’ottavo appuntamento con gli ACI Racing Weekend. Dopo una mattinata soleggiata nella quale il pubblico ha gremito le tribune del Piero Taruffi per ammirare i bolidi del Campionato Italiano Gran Turismo e quelli del tricolore Turismo Endurance, la pioggia torrenziale, caduta durante la seconda gara della Seat Ibiza Cup, ha costretto gli organizzatori ad alzare bandiera bianca e ad interrompere in anticipo il weekend, prima dello svolgimento della seconda gara della Seat Leon Cup e del Campionato Italiano Turismo Endurance, che verranno recuperate in data da destinarsi. Non è comunque mancato lo spettacolo sul circuito capitolino con le gare di GT3 e GT Cup che hanno regalato emozioni a non finire, così come la prima sfida del Campionato Italiano Turismo Endurance che ha visto l’affermazione della BMW M3 di Valli – Montalbano.

Sono di Frassineti-Beretta (Ferrari 458 Italia-GT3) e Maino-Selva (Porsche 997-GT Cup) le vittorie nelle ultime due gare del 5° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo. Nella gara delle classe GT3 i portacolori dell’Ombra Racing hanno preceduto la vettura gemella di Schirò-Berton (Villorba Corse) e la Lamborghini Gallardo di Bortolotti-Viberti (Imperiale Racing). Grazie ai venti punti conquistati, Beretta e Frassineti riconquistano la leadership della classifica generale a quota 96, precedendo di tre punti Bortolotti-Viberti e di quattro Schirò-Berton. La gara della classe GT Cup è stata dominata dalle Porsche 997 con Maino-Selva (Ebimotors) sul gradino più alto del podio davanti a Russo-Goldstein (Antonelli Motorsport) e ai compagni di squadra Venerosi-Baccani. A quattro gare dalla conclusione, la classifica generale della classe riservata alle vetture in configurazione monomarca vede al comando i fratelli Pastorelli, quarti al traguardo, che precedono di un solo punto Maino-Selva, mentre in terza posizione a 13 lunghezze si confermano Zanardini-Perel (Lamborghini Gallardo). Il week end romano ha assegnato, inoltre, il primo trofeo della stagione, la Coppa Lamborghini Huracan che è stata conquistata da Tanza-Zaugg (Raton Racing), secondi al traguardo nell’ultima gara della stagione vinta da Baruch-Faccioni.

Valli-Montalbano (gruppo Piloti Forlivesi, BMW M3 E90 #3)

Valli-Montalbano (gruppo Piloti Forlivesi, BMW M3 E90 #3)

La vittoria nella prima delle due gare romane del Campionato Italiano Turismo Endurance è di Valli-Montalbano (BMW E90 3.2) in un finale incandescente. Valentina Albanese (Seat) prima al traguardo, è retrocessa dopo un contatto rifilato a Valli nell’ultimo giro a causa di un problema all’Abs. In Seconda Divisione vince la Citroën C3 Max di Mancini-Baroni. Subito fuori Giancarlo Fisichella (Abarth) centrato da un avversario al primo giro. Seconda gara annullata per non praticabilità della pista e rinviata a data da destinarsi.

Prima vittoria nella Carrera Cup Italia per il 17enne Mattia Drudi che in gara-2 del monomarca che si corre con le Porsche 911 GT3 ha preceduto il francese Come Ledogar (Tsunami RT) e Andrea Fontana (Ghinzani Motorsport). Il portacolori del Dinamic Motorsport, il più giovane pilota ad essersi aggiudicato una gara del trofeo italiano, fa parte del vivaio di Porsche Italia e rappresenta una delle promesse dell’automobilismo nazionale. Nella Michelin Cup il successo è andato a Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport) davanti ad Alex De Giacomi e Pietro Negra, ma la leadership della coppa riservata ai gentleman driver è comandata da Alberto De Amicis.

Nella prima gara della Seat Leon Cup Nicola Baldan ha fatto valere la sua forza portando a casa la vittoria davanti a Eric Scalvini e Raffaele Gurrieri. Sfortunato Jonathan Giacon che ha accusato gravi problemi alla sua vettura ed ha dovuto accontentarsi del decimo posto. Nella Seat Ibiza Cup le piccole spagnole hanno navigato a vista nel nubifragio di Vallelunga con Alberto Rodio che ha centrato la vittoria dietro la safety car dopo la penalizzazione di Sandro Pelatti e Carlotta Fedeli. Sul podio anche la coppia Volpato – Torelli e Roberto Ferri.

Nel Campionato Italiano Energie Alternative – Green Hybrid Cup vittoria di Paolo Palanti davanti a Casillo e al rientrante Jimmy Ghione.

Doppietta per Ivan Tramontozzi nel MINI Challenge 2015. Il pilota laziale allunga in classifica dopo una fantastica rimonta e mette sotto chiave il campionato.

Cerca un Calendario in Archivio
Altre Notizie

A Viterbo in palio i titoli del Trofeo Nazionale ACI Karting

Al Tindari Rally 106 equipaggi sono pronti al via

Al Tindari Rally iscritti tre cifre e tante vetture di vertice

Epilogo di stagione per Silvia Simoni con un quarto posto assoluto