Piloti

Il Loconte furioso al Nevegal

di Ufficio Stampa Angelo Loconte - 21 Maggio 2019
“The Doctor” anche se ha conquistato la piazza d’onore, lascia l’Alpe del Nevegal Infuriato per le 11 ore trascorse in parco chiuso
Il Loconte furioso al Nevegal

Il portacolori della Scuderia Eptamotorsport Angelo Loconte ha disputato la tribolata cronoscalata dell’Alpe del Nevegal, caratterizzata dalla pioggia, ma soprattutto dalla fitta nebbia che ha ricoperto il tracciato veneto.
Il dato prettamente sportivo ha visto “The Doctor” chiudere con un ottimo secondo posto di gruppo RSTB la sua gara, nonostante il distacco dal vincitore sia di circa 15 secondi. Ma giunti al parco chiuso, alle 10 circa, la nebbia ha fatto capolino sul tracciato, imponendo al Direttore di Gara la sospensione della manifestazione, sino al rispristino delle condizioni minime di sicurezza, venute a mancare per la visibilità inferiore a 50 mt. Ma tra rinvii, partenze e incidenti, i driver delle RS, RS+ e Prod. sono rismasti abbandonati a loro stessi, sotto la pioggia, sino al termine della manifestazione, alle 19.30 circa.
Questo il laconico commento di Loconte al termine della gara “Le 11 ore trascorse sotto una pioggia battente, senza uno straccio di servizio igienico hanno poco a che fare con lo spirito passionale che anima la gran parte di chi, facendo sacrifici importanti in termini familiari, finanziari e lavorativi accetta l’idea che lo si faccia per quei pochi minuti di performance agonistica. Al Nevegal non si sono violati i regolamenti sportivi, nessuno lo ha detto, ma c’è stato qualcosa di peggio: qualcuno ha dimenticato che quelle persone di diverse classi
anagrafiche che attendevano in cima avrebbe avuto dovuto essere considerate per quello che sono…semplicemente persone. Ciò non è avvenuto punto.
Quanto alla mia gara l’unica cosa buona è stato il responso della classifica. Il crono no: 15 secondi dall’ottimo Angelini (con il quale mi complimento) dicono tutto. A Verzegnis, con l’ulteriore presenza del velocissimo Montanaro, rischio davvero una figuraccia. Siccome non ne ho voglia, accelererò i progressi alla guida della Mini Cooper, anche per rendere meno monotona questa competizione a due. Sarebbe un modo per rendere più sostanziale e gustoso il loro campionato..”
Prossimo appuntamento per The Doctor quindi, tra 15 giorni, nelle Alpi della Carnia per la tecnica Verzegnis – Sella Chianzutan in provincia di Udine.

Le gare del Weekend

Cerca un Calendario in Archivio

Ultime Notizie

The Doctor mette nel mirino il podio del Trofeo Fagioli

Elite Motorsport porta la Golf GTI TCR all’esordio in salita a Gubbio

Ac Racing a Gubbio per eccellere

Sono due i piloti Speed Motor delle storiche impegnati nel 54° Trofeo Luigi Fagioli