Scuderie

Debutto alla grande per la Scuderia Vesuvio nel CIVM 2019

di Ufficio Stampa - 16 Aprile 2019
Il sodalizio campano ha subito brillato nella gara inaugurale del Campionato italiano Velocità Montagna e Trofeo Montagna sud.
Debutto alla grande per la Scuderia Vesuvio nel CIVM 2019

Con 8 portacolori al via del “Trofeo Silvio Molinaro” disputato nel weekend, sul percorso che da Luzzi porta all’abbazia di Sambucina, è partita la stagione delle “salite” per la Scuderia Vesuvio. Le loro prestazioni sono state veramente interessanti se si considerano le difficoltà che i team hanno avuto per raggiungere un set up efficace, tanto su un percorso asciutto quanto bagnato, a causa dell’instabilità meteo.

Il salernitano Giovanni Loffredo, che ha vinto la sua prima gara in Racing Start con la MINI diesel. Quattordicesimo posto nella classifica assoluta per il Campione RS+ 2018, grazie al dodicesimo crono di gara 2, é sembrato subito a suo agio, con la versione Turbo alimentata a gasolio della MINI SD John Cooper Works, curata da AC Racing. Un modello del tutto nuovo per le gare in salita che senz’altro in futuro darà risultati ancora più sorprendenti. Sicuramente la “risposta” sul tracciato di un mezzo a diesel è diversa rispetto alle motorizzazioni a benzina, quindi, non mancherà al bravo driver la possibilità di migliorare ulteriormente la prestazione.

Buona la prova di Mauro Gabriele alla guida della bellissima Porsche 997 GT che, con una condotta regolare, ha fatto il pieno di punti in campionato nella categoria GT Cup.

Gara di apprendistato, per “Nivola” che ha debuttato sull’ Osella PA 2000 di gruppo E2SC, con un lusinghiero piazzamento in gara 1, poi ridimensionato nella graduatoria generale dal secondo passaggio sul bagnato.

A segno in gruppo A 2000, il salernitano Francesco Urti, che con l’Alfa 147 ha ottenuto punti pesanti con la vittoria in gara 1 e il secondo posto in gara 2, dimostrando che in questa categoria sarà uno dei piloti da battere.

Soddisfacenti le prestazioni di Antonio Grandinetti con l’Alfa 33 Quadrifoglio Verde in Produzione Evo e di Angelo Matteo Medaglia con la Fiat 500, nella classe riservata alle bicilindriche. Subito alla ribalta Antonio Vassallo, che alla guida della Renault Clio ha dato ottimi segnali nel gruppo RS aspirate con una buona prima manche, ma si è dovuto ritirare nel corso della seconda a causa di una toccata al posteriore destro.

La Scuderia Vesuvio, si è presentata nel ruolo di protagonista ed è pronta a rilanciare la sfida con una partecipazione al gran completo nel prossimo appuntamento dal 26 al 28 aprile nella Marche al 29° Trofeo Lodovico Scarfiotti Sarnano – Sassotetto.

Scheda gara -> 24ª Luzzi Sambucina - 14-04-2019

Le gare del Weekend

Prossime gare in Calendario

Cerca un Calendario in Archivio

Seguici su

Altre Notizie

Ultime Notizie