47ª Verzegnis – Sella Chianzutan

Buoni piazzamenti a Verzegnis per i piloti P&G racing

di Ufficio Stampa - 31 Maggio 2016
LA P&G RACING CONCLUDE LA 47ESIMA EDIZIONE DELLA VERZEGNIS–SELLA CHIANZUTAN, CON UN PODIO DI CLASSE E BUONI RISULTATI.
Buoni piazzamenti a Verzegnis per i piloti P&G racing

Todi (Pg) : La P&G racing conclude la 47esima edizione della Verzegnis-Sella Chianzutan che si è a
Verzegnis (Ud) dal 27 al 29 maggio , con un primo e secondo posto di categoria e buoni piazzamenti dei
suoi piloti, scuderia che è stata impegnata in ben 5 classi ( Racing Start, Gruppo N, E1, GT, D2
Autostoriche).
La gara sul tracciato è stata caratterizzata dalle interferenze radio nelle postazioni dei marshall che
hanno posticipato la partenza di gara 1 di ben 2 ore e mezza slittamento che sommato ad alcuni incidenti e altri incovenienti hanno determinato la cancellazione di gara2 . Inoltre a complicare ulteriormente le cose ci ha pensato la pioggia che è arrivata poco prima della partenza delle Gt, che purtroppo non ha permesso ad alcune classi di prendere il via alla gara.

13322055_10209753714748777_3643059916159162496_n

A gareggiare per i colori della P&G Racing nella Racing Start 1.4 , sono stati il giovane Tuderte Daniele Filippetti a bordo della Fiat 500 1.4 e l’aquilano Vittorio Zazza a bordo della Citroen C1 Racing Start 1.15.
Daniele ha concluso la gara al secondo posto di classe, con il tempo di 4’01’79, tempo ottimo visto anche il notevole miglioramento rispetto alla prove del sabato, mentre Vittorio ha concluso la gara in quarta posizione di classe con il tempo di 4’29’78, autore anche lui di un notevole miglioramento dalle prove di oltre 5 secondi. A chiudere la classifica delle R.S 1.4 altre due Fiat 500 preparate dalla P&G che hanno gareggiato con i colori dell’Asd X Car Motorsport: i due piloti di Civita Castellana Massaini Fabrizio e Luigi Gallo , hanno concluso rispettivamente 1° e 3° di classe.
Nelle Racing Start plus 2.0 ha corso con i colori della Sarnano Corse , ma assisitito dalla P&G racing, il fermano Luca Attorresi , che ha bordo della sua Renault Clio Cup ha conquistato il quarto posto di classe con il tempo di 3’27’88, weekend sicuramente positivo per lui, visto anche lo sviluppo che sta portando avanti sulla vettura francese.
Nel gruppo N classe 1600 invece il torinese, vincitore di classe della gara di Fasano, Giovanni Regis, ha concluso la gara al 4° posto di classe con il tempo di 3’29’57, prestazione segnata sicuramente da un errore di cambiata, che fa da ombra alle prove del sabato dove aveva occupato stabilmente le zone alte della classifica ( 1° di classe nelle prove ufficiali 1 , 2° di classe nelle prove ufficiali 2).
La detentrice della Coppa Dame 2015 del CIVM, Paola Pascucci, impegnata con la sua Mini Cooper S nella categoria E1 classe 1600TB , ha concluso la gara friulana al terzo posto di classe e al secondo posto della coppa dame con il tempo di 3’34’47, crono figlio anche di una leggera sbandata che ha portato il muso della Mini a toccare contro un ostacolo, un vero peccato visto gli ottimi tempi in prova che l’avevano vista rispettivamente al 3 ° posto di categoria delle prove ufficiali 1 e al 2° delle prove ufficiali 2.
Sempre in E1 classe 1600 Valerio Lappani , assistito tecnicamente dalla P&G, ha concluso la gara al nono posto di classe con il tempo di 3’17’92, weekend difficile per il pilota marchigiano a causa di una serie di inconvenienti tecnici alla sua Peugeot 106 che l’hanno afflitto per tutto il fine settimana.
Nella categoria GT classe GT3+3000 Ignazio Cannavò con la sua Lamborghini Gallardo LP 600+F12, sotto i colori della Scuderia maltese One Racing Team Ltd ma con la logistica curata dalla P&G Racing ha
concluso la gara al primo posto di classe con il tempo di 3’20’61. Il veloce pilota siciliano è stato colto a pochi metri dalla partenza dalla pioggia, che lo ha costretto al cambio gomme , per montare le gomme rain, alla partenza è stato raggiunto da un vero e proprio nubifragio che non gli ha permesso di esprimersi al meglio.

13318916_567193680124520_947139050_n

Il veterano Bergamasco Mario Tacchini, a bordo della sua Fiat Ritmo 125 Tc , via della categoria D2 della Fia Historic Hill Climb Cup ha concluso la gara al secondo posto di categoria con il tempo di 3’56’59.
Mario si è migliorato notevolmente sessione dopo sessione, togliendo secondi pesanti ad ogni turno, ma è stato penalizzato dal fatto che nella categoria D2 della competizione internazionale, possono gareggiare sia auto gruppo N (come la Ritmo di Mario) e sia gruppo A , con un dislivello di prestazioni a vantaggio del gruppo A , macchina a cui apparteneva la vettura antagonista a quella del bergamasco.
Daniele Filippetti: “ Sono abbastanza contento della prestazione ottenuta in gara, il distacco dal primo è stato veramente esiguo , solo 3 decimi mi hanno diviso dalla vittoria. Peccato per non aver potuto fare gara 2, sicuramente avrei tentato di prendermi la rivincita , ma soprattutto punti importanti per il campionato. Il tracciato mi è piaciuto molto e questo mi ha permesso un buon feeling già da sabato.”
Vittorio Zazza: “Sono molto soddisfatto della gara. Ho migliorato i crono ad ogni salita, come mi ero riproposto prima del week-end. Il percorso mi piace molto e l’asfalto è perfetto. Peccato non aver potuto disputare gara 2 a causa delle 2 ore di ritardo per i problemi al collegamento radio”
Luca Attorresi: “ E’ stata sicuramente una gara positiva, soprattutto visto anche che era la prima volta a Verzegnis. Stiamo sviluppando la macchina per adattarla alla salita e questo risultato è sicuramente importante in questa ottica. Mi sarebbe piaciuto fare meglio, sicuramente conoscendo meglio il tracciato e con la macchina apposto saremo potuti essere un po’ più avanti, ma ripeto sono contento ugualmente.
Vorrei ringraziare Giovanni Fabiani per l’aiuto e il supporto che mi sta dando.”
Giovanni Regis: “La mia gara è stata purtroppo compromessa da un mio errore di cambiata commesso in un tratto “chiave” del percorso. A metà gara ero in testa con 44 centesimi di vantaggio: l’ errore mi ha relegato al 4° posto di classe a 2,9 secondi dal vincitore. Spero che il motore non abbia risentito dell’ inconveniente.”
Paola Pascucci: “Sono abbastanza soddisfatta del mio weekend . Peccato per la gara, purtroppo nell’ultima parte del tracciato ho incontrato alcune gocce di pioggia che mi hanno portato a sbandare e a toccare il muro con la macchina, fortunatamente sono riuscita a ripartire senza danni ma il cronometro ne ha risentito. Nel complesso sono contenta per il risultato in coppa dame, sicuramente buono.”
Valerio Lappani: “Questo weekend è stato l’ennesimo weekend difficile quest’anno, a causa dei problemi tecnici avuti sulla mia Peugeot 106. Voglio ringraziare la P&G racing per il grandissimo aiuto e supporto datomi, veramente nel risolvere i problemi non sono secondi nessuno. Per me era la prima volta a Verzegnis e mi è piaciuto molto il tracciato, ora guardiamo avanti alla prossima gara. Un grazie speciale va anche a mio padre “.
Ignazio Cannavò: “ Sono abbastanza soddisfatto del weekend di gare. Purtroppo la pioggia alla partenza ha mescolato tutte le carte, costringendoci a cambiare le gomme sulla linea di partenza . Alla partenza poi è venuto giù il diluvio e non ho potuto esprimermi al meglio. Un vero peccato se guardiamo anche i risultati del sabato, dove sono stato primo sia di gruppo sia di classe, si poteva aspirare di certo alla vittoria sia di gruppo sia di classe. Ora guardiamo avanti alla prossima gara dove cercheremo di rifarci.”
Mario Tacchini: “ Sono rimasto molto sorpreso di trovarmi in categoria un Gruppo A, auto sicuramente più performante della mia Ritmo gruppo N , ma purtroppo le categoria Fia sono differenti da quelle Aci e questo mi ha tratto in inganno. A parte questo, sono contento, sabato le prime prove sono state abbastanza sofferte a causa di un problema alla carburazione della macchina, risolto prontamente per le seconde prove ufficiali. Ho migliorato ad ogni sessione e questo sicuramente è la cosa migliore, portando a casa nel finale un ottimo crono, anche perché il mio principale avversario è il cronometro.”

Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

Casco D’Oro per Faggioli e Merli

Casco D’Oro per Faggioli e Merli

La Trento Bondone premiata con il Casco d’Oro come miglior gara italiana del 2019 69ª Trento Bondone

La Trento Bondone premiata con il Casco d’Oro come miglior gara italiana del 2019

Il 55° Trofeo Luigi Fagioli romba a Gubbio dal 21 al 23 agosto 2020 55° Trofeo Luigi Fagioli

Il 55° Trofeo Luigi Fagioli romba a Gubbio dal 21 al 23 agosto 2020

La 3ª Coppa Faro sarà a Pesaro dal 9 al 11 ottobre 2020

La 3ª Coppa Faro sarà a Pesaro dal 9 al 11 ottobre 2020