Pista

BMW 318 Racing Series, in gara anche Jimmy Ghione

di Mariangela Musolino - 24 Marzo 2019
L’attore e giornalista di Striscia la Notizia prenderà parte a tutta la serie monomarca di Magione, per lui un buon terzo posto all’esordio. La pilota perugina Deborah Broccolini seconda assoluta nell’Individual Races Attack; bene la “prima” della Formula Libera. In pista anche il Trofeo Italia Storico e il Trofeo Macota.
BMW 318 Racing Series, in gara anche Jimmy Ghione

Magione (Pg) – è ripartita alla grande la stagione motoristica all’Autodromo dell’Umbria, dove oggi si sono svolte otto competizioni automobilistiche con diverse tipologie di vetture da corsa.

Dalle possenti berline monomarca della BMW 318 Racing Series, alla sua terza edizione, alle affascinanti auto storiche del Trofeo Italia Storico, dalle monoposto della nuova serie Formula Libera, fino alle sfide “one by one” dell’ Individual Races Attack e del Trofeo Macota.

Ospite “sportivo” nella BMW 318 Racing Series sarà per tutta la stagione 2019 l’attore-giornalista Jimmy Ghione, inviato speciale di Striscia la Notizia. Jimmy, già esperto al volante da corsa, si è messo in luce nella giornata agonistica di oggi.

Nella prima gara della BMW 318 Gold (destinata ai piloti con maggiore esperienza) diversi colpi di scena hanno mescolato le carte in tavola fin dal “pronti-via!”. Infatti, un problema meccanico sulla vettura in pole position, la n°7, ha messo in difficoltà il pilota Riccardo Urbani (Scuderia Speed Motor), che si è visto costretto a rallentare da subito il passo per la rottura del motore. A trarne profitto da subito Michele Parretta (Fainplast Racing Team), il campione in carica della serie, che ha mantenuto il comando fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle la lotta tra Angelo Rogari (Scuderia Città di Gubbio) e il compagno di squadra Piero Limonta ha visto quest’ultimo mettere fuori gioco Rogari, costretto al ritiro. Il podio di gara 1 ha visto così Paolo Valeri (Bruumb) seguire Parretta e precedere Gimmy Ghione, autore di una gara costante.

In gara 1 della categoria Silver la vittoria è finita in mano a Michele Materni (Mariotti Racing Team), in testa dal primo all’ultimo giro; secondo, grazie alla penalità inflitta a Riccardo Giani (Scuderia Speed Motor), Stefano Brué (Mariotti Racing). Settimo posto per Jimmy Ghione, al via anche nella divisione Silver.

Gara 2 della BMW 318 Gold ha visto una gran lotta per la posizione di testa, agguantata dal rientrante Rogari, seguito dal compagno di team Limonta; terzo Urbani, che era scattato dalla pole position.

Nella gara 2 della BMW 318 RS Silver Riccardo Giani (Scuderia Speed Motor) si è impossessato della leadership fin dal secondo passaggio. Alle sue spalle saldamente secondo Niccolò Bettini (Fainplast Racing Team), seguito sul podio da Stefano Brué (Mariotti Racing).

Il Trofeo Italia Storico ha offerto una corsa molto regolare, con il poleman Giuseppe Bonifati (BMW 320 Valdelsa Classic Motor Club) che dalla pole position ha dominato tutti i 14 giri di gara previsti; alle sue spalle l’Alfa Romeo Alfetta di Bruno Mazzuoli (Piloti Senesi) non ha permesso a nessuno di sopravanzare, seguita sul podio assoluto dalla Fiat 128 di Giuseppe Covotta (Scud. Granducato)

Nell’Individual Races Attack, gara sullo stile delle cronoscalate con una lotta costante al miglior rilievo cronometrico, vittoria assoluta per la Tiga SP 3000 di Walter Colacino, con il crono totale di 10’28”68 (somma di due manches da tre giri ciascuna per un totale di 19.390 km). Una bella performance per la prima delle vetture turismo, la Mini Cooper JWC 1600 della pilota perugina Deborah Broccolini (ideatrice della bella manifestazione di solidarietà Sport Therapy Day andata in scena a Magione lo scorso 3 Marzo). Deborah, che ha segnato il tempo di 10’48”91, sarà protagonista anche quest’anno del T.I.V.M. (Trofeo Italiano Velocità Montagna). Terza sul podio la vettura gemella di Lorenzo Flavi (11’05”10).

A questo link tutte le classifiche complete per classe e gruppo: https://bit.ly/2Yk1xEz

In pista oggi per l’esordio assoluto anche la Formula Libera, serie dedicata alle monoposto dalle più svariate provenienze, tutte in gara con un unico format da 25’.

Dominio per la F.3 Mygal del lodigiano Damiano Manni (Scuderia Speed Motor) che ha vinto scattando dalla pole.

Un’uscita di pista della F.2000 Evo di Luca Bazzucchi (Scud. Speed Motor) ha costretto la Safety Car all’ingresso in pista; a beneficiarne la Dallara F300 del perugino Patrick Bellezza, che ha chiuso al secondo posto seguito dalla Mygal F. BMW di Giacomo Brozzi (primo fra le vetture “fino 1600).

Nel Trofeo Macota si sono dati battaglia, sul filo del cronometro, una decina di concorrenti; i risultati completi della giornata sono disponibili qui: https://bit.ly/2CxtMGs

Mentre proseguono ora le giornate di prove libere auto e in particolare moto con promozioni e speciali “Moto day” (prenotazioni on line qui: https://www.autodromomagione.com/shop/), le competizioni auto ritorneranno domenica 28 aprile con un ricchissimo programma in cui non mancheranno i protagonisti di oggi assieme a molti altri.

News e aggiornamenti sono forniti costantemente sul sito www.autodromomagione.com e sulla pagina Facebook Magione-Autodromo dell’Umbria

Prossime gare in Calendario

Ultime Gare Effettuate

Gare non effettuate

Rinviata dal 28 Luglio 2019
Rinviata dal 14 Luglio 2019

Cerca un Calendario in Archivio

Seguici su

Ultime Notizie