Rally

Alessio Profeta e Sergio Raccuia, su Skoda Fabia R5, hanno vinto la dodicesima edizione del Rally Valle del Sosio

di Giuseppe Livecchi - 29 Settembre 2019
La manifestazione, valevole per la Coppa Rally di Zona, organizzata dal comune di Chiusa, è stata caratterizzata dal bel tempo che ha richiamato moltissimi spettatori sul percorso. Le restanti posizioni del podio sono andate a Parisi-Cascio e Palazzo-Di Benedetto.
Alessio Profeta e Sergio Raccuia, su Skoda Fabia R5, hanno vinto la dodicesima edizione del Rally Valle del Sosio

Chiusa Sclafani – E’ stata una gara caratterizzata dal sole la dodicesima edizione del Rally Valle del Sosio. I novantacinque equipaggi partiti questa mattina da Bisacquino hanno dato vita a una manifestazione emozionante che ha avuto nei giovani palermitani Alessio Profeta e Sergio Raccuia due protagonisti superlativi. La cavalcata dell’equipaggio della scuderia Island Motorsport è stata accompagnata da due ali di folla. I numerosi spettatori presenti sul tracciato hanno addirittura costretto il direttore di gara, Michele Vecchio, ad annullare il primo passaggio della prova di San Carlo per evitare che si disputasse in maniera poco sicura. Profeta e Raccuia, al primo successo in carriera, a bordo della loro Skoda Fabia di classe R5, si sono imposti in sei degli otto tratti cronometrati disputati regolarmente, viaggiando ad un ritmo strepitoso che ha ridimensionato le velleità del resto del gruppo.

“Siamo felici per la vittoria di fronte a questo pubblico sensazionale – hanno detto i due vincitori all’unisono – il mezzo è stato impeccabile e abbiamo così avuto la possibilità di esprimerci al meglio su strade che gradiamo particolarmente. Ringraziamo il nostro team e le nostre famiglie per il sostegno che hanno saputo fornirci”.

La piazza d’onore è andata a Totò Parisi ed Eleonora Cascio, vincitori della passata edizione. I due piloti locali, portacolori del Project Team, le hanno provate tutte, a bordo della loro Skoda Fabia R5, per cercare di bissare il successo dello scorso anno, ma alla fine hanno dovuto accontentarsi della seconda posizione in classifica.

Arcangelo Palazzo e Giuseppe Di Benedetto, della partita con una Renault Clio Super 1600, hanno completato il podio. I due alfieri della scuderia Cst Sport hanno dato il massimo a bordo della loro piccola vettura francese sapendo di dover pagare un gap di potenza incolmabile nei confronti dei propri avversari.

Carmelo Galipò e Tino Pintaudi, a bordo della loro Skoda Fabia R5, si sono aggiudicati la Coppa Rally di Zona e potranno adesso prendere parte alla finale unica nazionale che si disputerà a Como a fine ottobre.

Tra le autostoriche la vittoria è andata alla Porsche 911 del secondo Raggruppamento condotta da Mimmo Guagliardo e Sandro Failla. Entusiasmante e avvincente la gara disputata lungo le strade delle province di Palermo e Agrigento e organizzata dal comune di Chiusa Sclafani che ha operato in sinergia con le altre amministrazioni dei comuni della Valle del Sosio. Sessantatre gli equipaggi che tra gli applausi sono giunti all’arrivo

Classifica Generale
1) Profeta-Raccuia Skoda Fabia R5 in 37’38”,3
2) Parisi-Cascio Skoda Fabia R5 a 6”,8
3) Palazzo-Di Benedetto Renault Clio Super 1600 a 1’43”,7

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Altre Notizie

A Monza l’ultimo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint con i titoli Assoluto e GT4 ancora da assegnare

Tandalò incorona i vincitori della quarta edizione

Al 10° Tuscan Rewind l’atto finale del Campionato Italiano Rally 2019

Il Sara Safe Factor torna in Sicilia con i test drive ad Agrigento