AC Festina lente: bene al 12° Slalom di Valderice ed al 19° rally dei Nebrodi

Ufficio Stampa - 16 aprile 2018
AC Festina lente: bene al 12° Slalom di Valderice ed al 19° rally dei Nebrodi

Monreale – Consuntivo di rilievo, quello di ieri 15 aprile 2018, per l’Associazione Culturale festina lente, presieduta da Rosario Lo Cicero Madè e Claudia Scavone. Nel 19^ Rally dei Nebrodi il palermitano Giuseppe Savoca navigato dal cefaludese Ernesto Rizzo, è riuscito, malgrado le difficoltà di ordine tecnico, ad agguantare il gradino più basso del podio, dando così alla sua Associazione Culturale-Scuderia, una soddisfazione non di poco.
Per quanto riguarda la 12^ edizione dello Slalom di Valderice, la Festina lente, vanta la
strepitosa affermazione, in classe S2, di Agostino Bonsignore, giunto inoltre secondo in Gruppo Speciale. “Abbiamo fatto tutto in fretta e nel giro di poche ore – racconta il Presidente Rosario Lo Cicero Madè – Agostino è andato a Catania a far mappare la centralizza ed a Siracusa a far assettare a dovere l’auto, mentre io andavo all’ACI Palermo, dalla sempre gentile Sig.ra Patrizia La Della, a rinnovargli la licenza e gli sforzi hanno sortito un gran bel risultato”.
Tra le Attivitò di Base, non poteva esordire meglio con i nostri Colori dell’Associazione che ha sede a Monreale, infatti, l’alcamese Vincenzo Cammarata, ha conseguito il primo posto assoluto “e’ un successo da dividere- dice ancora il Presidente- tra lui che ha guidato la bella Renault Clio Cup, Liborio Ciacio che lo ha seguito e coadiuvato alla meccanica e l’altro nostro pilota, oggi non in gara, Ignazio Amato, il quale gli ha generosamente prestato la vettura”.
Ottimo anche il terzo posto assoluto, sempre tra le Attività di Base, agguantato da Graziano Calandrino con la Peugeot 205 GTI “felici anche per lui -dice il Vice Presidente Claudia Scavone- è stata la sua una bella prestazione”.
Per quanto riguarda le vetture storiche, ottimo, come sempre, Francesco Fontana, uno che va forte in pista, in salita ed anche negli slalom. Per lui un terzo posto assoluto e vittoria in HST2.
Splendido anche il 5° posto assoluto ed il 2° posto in HST3 di Baldo Bellina determinato, alla guida della sua Fiat 127 preparata da Girolamo Virgilio.
Tra le vetture che partecipavano alla Coppa ACI Sport, si conferma, dopo un anno d’assenza dovuta alla nascita del piccolo Giole, al quale lui e la moglie si sono dedicati, Gaspare Rizzo, il quale vince, con la A112 Abarth, la classe A1 e si piazza al terzo posto del Gruppo A, mettendosi alle spalle auto ben più potenti.
Ottima la prestazione di Mario De Simone con la sua Bianchina F110 che ha mandato in visibilio il pubblico ed attirato l’attenzione dei più piccoli, il quale vince la classe Bicilindrica 700cc Gr.5 e si piazza al 50° posto assoluto della classifica generale.
Nella difficile classe P1, quarto posto di Librorio Calandrino, con un mezzo che deve ancora sicuramente migliorare.
Bravo Vincenzo Coraci con la piccola Citroen C1 Cup che vince la classe Racing Start Plus 1.1 ed attende con impazienza il nuovo cambio che darò sicuramente più grinta alla vettura e lo aiuterà a mettere in mostra la sue doti di guida.
E’ sembrato poco a suo agio tra i birilli Oliver Oliveri, probabilmente più abituato ai Rally ed alla velocità in salita e, la sua Peugeot 106 va ancora migliorata, ben mappata ed assettata.
“Siamo invece dispiaciuti per nostro caro Gino Rigogliuso, il quale non ha potuto prendere parte alla gara, benchè iscritto con la nuova Seat Cupra Prod.E – conclude il Presidente Rosario Lo Cicero Madè – perchè infortunatosi seriamente ad un ginocchio, nelle fasi d’incarrellamento della vettura. A Gino vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione, contiamo di rivederlo al più presto in gara”.

Condividi su

Cerca un Calendario in Archivio

Altre Notizie

Ultime Notizie