45ª Alpe del Nevegal

A pieno regime l’organizzazione della 45ª Alpe del Nevegal

di Roberto Bona - 30 Aprile 2019
45ª Alpe del Nevegal   19•Maggio•2019
A pieno regime l’organizzazione della 45ª Alpe del Nevegal

Belluno – Asd Tre Cime Promotor impegnata a pieno regime, in questi giorni, per definire tutti i dettagli sportivi, tecnici ed organizzativi della 45ª Alpe del Nevegàl, terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna C.I.V.M. 2019, in programma a Belluno, dal 17 al 19 maggio prossimi. Il periodo fra la vigilia di Pasqua e il 1. Maggio è stato fitto di impegni per il presidente Achille “Brik” Selvestrel e tutti i suoi collaboratori. Mentre è stato da tempo definito il format del materiale pubblicitario della corsa, come locandine, manifesti, depliant e adesivi, si è lavorato anche alla revisione della “Race Guide”, il manualetto di servizio e supporto, rendendolo più agile e arricchendolo di informazioni storiche sulla corsa. La “Race Guide”, già proposta lo scorso anno ad uso di piloti, meccanici ed appassionati che frequenteranno Belluno e la sua montagna in occasione della tre giorni tricolore, a breve sarà pubblicata sul sito internet della manifestazione (www.trecimepromotor.com/alpe-del-nevegal-2019/). Sullo stesso sito è possibile effettuare l’iscrizione al servizio, gratuito, di invio dei comunicati stampa della corsa.

La pesante ondata di maltempo che si è abbattuta sul Bellunese nella giornata di ieri non ha affievolito gli entusiasmi del sodalizio organizzatore. L’abbondante nevicata e i conseguenti schianti di piante registrati in Nevegàl hanno interessato, principalmente, la zona che dal Santuario sale verso il centro Le Torri e Pian Longhi. Il tracciato di gara, quindi, pur imbiancato da oltre 50 centimetri di manto nevoso, non ha patito danni rilevanti. La situazione più intricata, ma ampiamente sotto controllo da parte degli organi competenti, si riscontra all’Alpe in Fiore, nel tratto del parco-chiuso-incolonnamento, ma si prevede il ritorno alla normalità in pochi giorni.

Intanto, martedì 7 maggio, verrà effettuato il sopralluogo degli organi competenti, convocato da Veneto Strade, ente gestore della viabilità, per il collaudo del percorso di gara – i classici 5.500 metri che dalla piana di Caleipo si inerpicano fino all’Alpe in Fiore, superando un dislivello di 526 metri con una pendenza media del 9,56% – lungo le arterie di accesso al Colle sono già stati esposti i cartelli di preavviso di chiusura della strada provinciale 31 “del Nevegàl” in occasione delle prove (sabato 18 maggio, dalle 8.00 alle 18.00) e della gara (domenica 19 maggio, dalle 7.00 alle 18.00). Non appena le condizioni meteorologiche saranno favorevoli, prenderanno il via anche gli interventi di asfaltatura di alcuni tratti del tracciato. Si tratta di lavori progettati dall’ente gestore e finanziati dall’ente proprietario della strada, quella Provincia di Belluno che, con il proprio presidente Roberto Padrin, è da sempre molto vicina all’Alpe del Nevegàl, evento sportivo di grande fascino e richiamo che è importante volano per la promozione turistica dell’intera zona.

A livello di sicurezza, in attesa che l’allestimento del tracciato di gara venga effettuato dai volontari coordinati dal delegato allestimento percorso, Mauro Riva, dal vicepresidente Giancarlo Bogo e da Michele Coletti, sono state preparate una sessantina di rotoballe di paglia e oltre 150 pile di pneumatici che saranno utilizzate per proteggere adeguatamente le curve, le teste dei rail, le caditoie e i tombini adiacenti il tracciato. Anche quest’anno le pile di pneumatici impiegate avranno le colorazioni giallo blu, a richiamare i colori della città di Belluno, e verde, bianco e rosso, in omaggio alla validità tricolore di Campionato Italiano Velocità Montagna della 45^ Alpe del Nevegàl.

Nel frattempo, ad un paio di settimane dalla chiusura delle iscrizioni, prevista il 13 maggio, il lunedì che inaugurerà la settimana tricolore del Nevegàl, la segreteria dell’Asd Tre Cime Promotor ha già iniziato a registrare una quarantina di domande di iscrizione alla corsa. Inoltre, dall’analisi dei dati del sito internet dell’evento, risultano scaricate altre 150 schede di iscrizione. Numeri ampiamente provvisori che, ad ogni buon conto, sembrano essere perfettamente in linea con quelli tradizionalmente fatti registrare dalla cronoscalata Alpe del Nevegàl. Secondo alcuni addetti ai lavori, il numero massimo di 250 iscritti consentiti per le competizioni in due salite, dovrebbe venir avvicinato anche quest’anno (nel 2018 furono 245). Nelle precedenti 44 edizioni, nel periodo 1954-2018, gli iscritti a quella che era conosciuta anche come cronoscalata Belluno-Nevegàl, sono stati complessivamente 7818, con una media di 177 a edizione. Inoltre, nelle ultime 24 edizioni (1995-2018), la quota di 200 iscritti è stata superata ben 19 volte.

Le gare del Weekend

Prossime gare in Calendario

Ultime Gare Effettuate

Gare non effettuate

Rinviata dal 28 Luglio 2019
Rinviata dal 14 Luglio 2019

Cerca un Calendario in Archivio

Seguici su

Altre Notizie

Ultime Notizie