43ª Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino

A 2 mesi dall’appuntamento la macchina organizzativa dello Spino è in pieno lavoro

di Ufficio Stampa Pro-Spino Team - 23 Maggio 2015
È un conto alla rovescia ancora lento, ma pur sempre effettivo, quello relativo alla 43ª edizione della cronoscalata automobilistica Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino, nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna (Civm) ma con validità anche per il Trofeo Italiano di specialità (Tivm) e per il Fia International Hill Climb Cup.
A 2 mesi dall’appuntamento la macchina organizzativa dello Spino è in pieno lavoro

Pieve Santo Stefano – Siamo arrivati a due mesi esatti dall’evento, che andrà in scena venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 luglio prossimi; una data insolita per la gara (c’è un solo precedente in luglio, quello del 1992) ma non certo meno interessante a livello di importanza, perché i 6 chilometri del tracciato cominceranno a rivestire il loro peso nelle varie classifiche del tricolore, trattandosi di una delle gare inserite nella parte conclusiva del calendario. Fra le novità di quest’anno sul piano organizzativo, si registra l’affiancamento alla Pro-Spino Team del Valtiberina Motorsport, il club che provvede alla formazione dei commissari di percorso e che ha inviato 12 suoi iscritti a svolgere servizio dal 15 al 17 maggio scorsi nella cronoscalata Verzegnis-Sella Chianzutan. A Pieve Santo Stefano sono dunque attesi tutti i migliori conduttori dell’affascinante panorama delle salite, con un dato da prendere come riferimento: 2’31”23, ovvero il tempo record del pluricampione Simone Faggioli, stabilito nella gara 1 del 2014 al volante della Norma M20 Fc dopo che ne deteneva altri, più volte ritoccati, con l’Osella. Le prime tre prove di campionato hanno confermato la validità di Christian Merli (primo alla Coppa Nissena) ed evidenziato la verve di due “figli d’arte” chiamati Domenico Scola e Michele Fattorini, che hanno firmato l’assoluto rispettivamente a Erice e a Verzegnis. Ma un capitolo particolare verrà riservato alle auto storiche: la loro sarà infatti una “gara nella gara” e i conduttori di queste vetture avranno la possibilità di scendere nuovamente in partenza una volta terminata la serie degli arrivi e prima della partenza delle moderne; sarà così sia al sabato, nelle due tornate di prove ufficiali, che alla domenica in occasione delle due gare. E per le storiche, che dovrebbero partecipare in numero consistente, sono programmati anche premi e riconoscimenti speciali. Intanto, la Pro-Spino Team è impegnata per la preparazione di tutto l’impianto logistico e altre novità saranno annunciate a breve.

Le gare del Weekend
Cerca un Calendario in Archivio
Ultime Notizie

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019 65ª Coppa Nissena

La 65ª Coppa Nissena atto decisivo del CIVM 2019

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte 42ª Cividale Castelmonte

Aperte le iscrizioni per la 42ª edizione della Cividale Castelmonte

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune 37ª Pedavena – Croce D’Aune

Il territorio risponde con slancio al richiamo della XXXVII Pedavena-Croce d’Aune

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena 65ª Coppa Nissena

Giovedì 19 la presentazione della 65ª Coppa Nissena